Gioura

Gioura, piccola isola inserita nel Parco nazionale Marino di Alonissos, è la patria mitologica del Ciclope Polifemo: poco più che uno scoglio dove leggenda e storia si mescolano tra loro

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio Romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura e relax

SUPERFICIE

11,05 km²

AEROPORTO

No

PORTO

Gioura

COLLEGAMENTO PIU' VELOCE

Aereo+Traghetto

PRESIDIO SANITARIO

No

PRESENZA TURISTICA

NIGHTLIFE UNDER 30

NIGHTLIFE OVER 30

SPIAGGE

Prevalentemente ciottoli

SPIAGGE SERVIZI

Prevalentemente libere

SPIAGGE PER BAMBINI

No

CAMPEGGIO ATTREZZATO

No

NATURISMO

Si

PUNTI DI INTERESSE

Le calette, la foca monaca

ATTIVITA'

Snorkeling 

Gioura è un'isola disabitata che appartiene all’arcipelago di Alonissos, a sua volta facente parte delle Sporadi settentrionali. Gioura, una delle quattro isole maggiori, forma un arcipelago a sé per via della presenza del Parco Nazionale Marino di Alonissos, istituito nel 1992 per proteggere la flora e fauna marine e terrestri della Grecia presenti sull’isola maggiore e sui restanti isolotti che appartengono a questa area. Sono 5 le isole minori più importanti: Piperi, Kyra Panagia, Skantzoura, Peristera e appunto Gioura.

Per raggiungere l’isola bisogna necessariamente soggiornare ad Alonissos, la più vicina e abitata isola delle Sporadi, e da qui prenotare un’escursione in traghetto per visitare questa meravigliosa area protetta marina. Sul lungomare di Patitiri è possibile scegliere una delle agenzie che mettono a disposizione i traghetti e dedicare una intera giornata alle isole del Parco marino. 

Perché scegliere Gioura

Gioura è chiaramente oggetto di una gita. Se vuoi visitarla devi considerarla un di più alla tua vacanza. Parliamo di un territorio di 11 km² istante 16 miglia da Alonissos e che rientra nella zona A del parco marino. Ai soli battelli da pesca professionali autorizzati è consentito l’attracco sulla costa. Mentre se hai un'imbarcazione privata l'ancoraggio è limitato a 400 metri dalla costa. Sull'isoletta vivono solo le guardie forestali responsabili della salvaguardia delle specie animali protette, tra cui la capra Kri-kri, un caprone selvatico dal color marrone chiaro con lunghe corna attorcigliate e dal caratteristico segno a forma di croce sul dorso, che insieme ad altre specie animali popola queste isole e rischia l’estinzione.

Le guardie forestali saranno eventualmente disponibili ad accompagnarti alla grotta del Ciclope, ovvero l’antro dove la leggenda narra che Ulisse abbia incontrato e poi accecato Polifemo durante il suo viaggio di ritorno verso Itaca. La grotta la raggiungi a piedi attraverso un sentiero che si inerpica sul massiccio centrale dell’isola, e al suo interno mostra anche il segno di numerose civiltà passate che hanno abitato questa terra, in particolar modo prima che le acque separassero e sommergessero quella che era una penisola collegata all’attuale penisola del Pelio. 

Gioura è un'isola disabitata che appartiene all’arcipelago di Alonissos, a sua volta facente parte delle Sporadi settentrionali. Gioura, una delle quattro isole maggiori, forma un arcipelago a sé per via della presenza del Parco Nazionale Marino di Alonissos, istituito nel 1992 per proteggere la flora e fauna marine e terrestri della Grecia presenti sull’isola maggiore e sui restanti isolotti che appartengono a questa area. Sono 5 le isole minori più importanti: Piperi, Kyra Panagia, Skantzoura, Peristera e appunto Gioura.

Per raggiungere l’isola bisogna necessariamente soggiornare ad Alonissos, la più vicina e abitata isola delle Sporadi, e da qui prenotare un’escursione in traghetto per visitare questa meravigliosa area protetta marina. Sul lungomare di Patitiri è possibile scegliere una delle agenzie che mettono a disposizione i traghetti e dedicare una intera giornata alle isole del Parco marino. 

Perché scegliere Gioura

Gioura è chiaramente oggetto di una gita. Se vuoi visitarla devi considerarla un di più alla tua vacanza. Parliamo di un territorio di 11 km² istante 16 miglia da Alonissos e che rientra nella zona A del parco marino. Ai soli battelli da pesca professionali autorizzati è consentito l’attracco sulla costa. Mentre se hai un'imbarcazione privata l'ancoraggio è limitato a 400 metri dalla costa. Sull'isoletta vivono solo le guardie forestali responsabili della salvaguardia delle specie animali protette, tra cui la capra Kri-kri, un caprone selvatico dal color marrone chiaro con lunghe corna attorcigliate e dal caratteristico segno a forma di croce sul dorso, che insieme ad altre specie animali popola queste isole e rischia l’estinzione.

Le guardie forestali saranno eventualmente disponibili ad accompagnarti alla grotta del Ciclope, ovvero l’antro dove la leggenda narra che Ulisse abbia incontrato e poi accecato Polifemo durante il suo viaggio di ritorno verso Itaca. La grotta la raggiungi a piedi attraverso un sentiero che si inerpica sul massiccio centrale dell’isola, e al suo interno mostra anche il segno di numerose civiltà passate che hanno abitato questa terra, in particolar modo prima che le acque separassero e sommergessero quella che era una penisola collegata all’attuale penisola del Pelio. 

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in Aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura, relax