Meganisi

La piccola isola di Meganisi vive su 3 principali villaggi e tutti molto pittoreschi, Vathi, Katomeri e Spartochori. Dal carattere tradizionale, offrono una bella vista della vita rurale in Grecia. Un luogo dove evadere dalla routine del turismo di massa

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio Romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura e relax

SUPERFICIE

22,36 km²

AEROPORTO

No

PORTO

Spartochori

COLLEGAMENTO PIU' VELOCE

Aereo+Traghetto

PRESIDIO SANITARIO

Guardia medica

PRESENZA TURISTICA

NIGHTLIFE UNDER 30

NIGHTLIFE OVER 30

SPIAGGE

Prevalentemente ciottoli

SPIAGGE SERVIZI

Prevalentemente libere

SPIAGGE PER BAMBINI

No

CAMPEGGIO ATTREZZATO

Si

NATURISMO

Si

PUNTI DI INTERESSE

Papanikolis Cave, Agios Ioannis

ATTIVITA'

Escursione Tour dell'isola Giro in barca Snorkeling Trekking Canoa Kayak 

L’isola di Meganisi fa parte dell’arcipelago delle Tilevoides, composto da 16 isole molto piccole e collocate molto vicino alla più grande isola di Lefkada, da cui tutte traggono molto vantaggio a livello turistico. Pochi abitanti tutti concentrati nella parte nord dell’isola, e molte grotte e calette concentrate invece a sud sono le due caratteristiche principali di questa isola in cui il turismo di massa giunge solo in minima parte e non ha ancora preso piede come nella più famosa Lefkada.

Non ci sono traghetti per Meganisi da Atene. Il traghetto per Meganisi parte solo dal porto di Nydri nell'isola di Lefkada. Il traghetto per Meganisi parte circa 4-5 volte al giorno da Nydri e arriva in uno dei due porti di Meganisi, Vathi o Spartochori. Il viaggio da Nydri a Meganisi dura circa 40 minuti.

Perché scegliere Meganisi

Questa è un'isola poco abitata e con uno sviluppo turistico limitato, adatta quindi più ad un breve tour in giornata o per una toccata e fuga di qualche giorno. Alcune spiagge puoi raggiungerle a piedi e altre sono accessibili solo in barca, ma hanno tutte un'acqua straordinaria. Vathy è il villaggio più pittoresco dell'isola di Meganisi e il suo porto riceve molti yacht privati in estate. Passeggia sul lungomare e goditi un pasto nelle numerose taverne di pesce di Vathy. 

Agios Ioannis, Fanari, Spilia e Barbarezou sono le spiagge più frequentate, senza perdere la loro natura vergine. Meganisi, ribadiamo, può essere visitata per le vacanze o come una gita di un giorno da Lefkada. Una vacanza su questa isola la consigliamo solo se apprezzi le bellezze del territorio e vuoi rimanere a poca distanza dalla modernità, senza tuttavia esserne circondato. 

I posti dove mangiare e bere a Meganisi sono pochi ma ancora sufficienti per soddisfare il piccolo numero di visitatori. Ottimi ristoranti e taverne li puoi trovare nei principali villaggi e nelle spiagge di Meganisi.  I locali notturni sono pochi e sono concentrati a Vathy, la capitale dell'isola.

Come spostarsi a Meganisi? Il nostro consiglio è quello di imbarcare il proprio veicolo (anche a noleggio, rispettando il contratto sottoscritto ove preveda condizioni particolari per l’imbarco della vettura), altrimenti dovrete cavarvela a piedi per visitare l’isola.

Esiste infatti un solo autobus che percorre da 5 a 7 volte al giorno il tragitto da Spartohori e Vathy. Considerate che se volete visitare l’isola in tutti i suoi punti, oltre a pensare anche ad una gita in barca, meglio avere il proprio mezzo.

Noleggiare un'auto a Meganisi

Ci sono poi delle agenzie di noleggio auto: consiglio, soprattutto se la vacanza sarà in alta stagione, meglio organizzarsi per tempo prima di partire. Contattate direttamente le agenzie sul posto, oppure noleggiate un’auto all’aeroporto di Preveza dopo l’atterraggio.

Noleggiare uno Scooter a Meganisi

A Meganisi c’è anche la possibilità di noleggiare uno scooter. Le strade sono poche e le distanze tra le varie località sono brevi. Quindi per una vacanza di coppia, lo scooter potrebbe essere una buona soluzione.

Le spiagge di Meganisi considerata la grandezza di questa piccola isola sono numerose e bellissime. Molte occupano le piccole baie e calette che caratterizzano la costa di Meganissi e sono un piacere da esplorare in barca. Diciamo che la vostra vacanza se bazzicate le Ionie sarà completa solo quando avrete visitato tutte le spiagge di quest’isola. Ecco una selezione delle più rinomate e gettonate di Meganisi.

Spiaggia di Agios Ioannis

Questa spiaggia affaccia sul versante ovest, a pochissima distanza dalla costa di Lefkada. Ad essere azzardati, si potrebbe raggiungere la costa di fronte con una impegnativa, ma piacevole, nuotata. Una lunga e stretta spiaggia di pietra bianca e ghiaia con acque meravigliosamente turchesi e costeggiata da alberi e macchia mediterranea. Non ci sono lidi o altre strutture. Attrezzarsi di tutt il necessario per una giornata al mare.

Spiaggia di Atherinos 

Posta sul versante nord-est di Meganisi, questa spiaggia di ciottoli si trova nella zona più frastagliata dell’isola, dove l’accesso non è tra i più semplici ma il relax e la quiete che si troveranno una volta arrivati a destinazione sono indescrivibili. Non è presente nessun tipo di struttura balneare e non ci sono nemmeno bar o taverne. Attrezzarsi del necessario per una giornata al mare.

Spiaggia di Fanari

Acque limpide e poco profonde e ciottoli bianchi, Fanari è una spiaggia piuttosto isolata, frequentata da chi cerca un'atmosfera naturale. Lettini e ombrelloni sono disponibili a noleggio e c'è un bar sulla spiaggia che serve snack. 

Spiaggia di Limonari bay 

E’ la spiaggia più famosa dell’isola di Meganisi, si trova nel versante sud-est, affacciata quasi di fronte al lungo lembo di terra che chiude l’isola. Una piccola caletta dove oltre al chiosco delle bibite troverete poco altro, se non un meritato relax. Spiaggia di ciottoli attrezzata quindi in parte.

Spiaggia di Spilla 

Più che di una spiaggia si tratta di una piccola caletta fatta di ciottoli affacciata a nord, e si raggiunge dal vicino villaggio di Spartachori. Nelle vicinanze della spiaggia però non ci sono servizi se non un paio di taverne nelle vicinanze. Facile accesso a piedi o in auto. 

Infine la Grotta di Papanikoli, a metà della lunga propaggine terrena che chiude l’isoletta di Meganisi, prende il suo nome dall’omonimo sottomarino che qui restò braccato a causa dell’attacco dei tedeschi nella Seconda Guerra mondiale. é abbastanza alta e profonda, e ospita una piccola spiaggetta: tuttavia vi si può accedere solo via mare.

Come arrivare a Meganisi? E’ facile raggiungere l’isola di Meganisi soprattutto per il fatto che è molto vicina a Lefkada. La porta per l’isola è il porto di Nydri a Lefkada. Qui collegamenti quotidiani fanno la spola tra le due isole.

Raggiungere Meganisi in aereo

Atterrate a Preveza che è scalo internazionale ed è considerato “Aeroporto di Lefkada”. Infatti questo fa di Lefkada un’isola greca con aeroporto. Una volta atterrati raggiungete il porto di Nydri dove con una breve traversata (25 o 40 minuti a seconda del traghetto) sarete a Meganisi. Raggiungete Nydri in auto dall’aeroporto di Preveza se avete intenzione di noleggiare qui un’auto, oppure in taxi.

A Meganisi si possono scegliere diversi itinerari, nonostante l’isola sia larga solo 20  km². Ci sono numerose chiese, mulini a vento e ovviamente tante spiagge e grotte. I mulini si trovano sparsi un po’ lungo tutta l’isola, e formano un tutt’uno con il paesaggio dell’isola. Da visitare sicuramente. Vediamo cosa fare a Meganisi con qualche buona "dritta".

Le Chiese di Meganisi

Il vero valore artistico è contenuto nei monasteri, nelle chiese e nelle storie che li accompagnano, che tuttavia per essere visitati necessitano che siate abbigliati secondo il pudore richiesto dai luoghi di culto in generale, e questo vale anche per gli uomini. Le chiese di San Nicola, San Costantino e Santa Elena si trovano tutte nel borgo di Katomeri. Invece il monastero di San Giovanni Battista è situato sul lato opposto dell’isola, a ovest. Si racconta che fu eretto nel lontano 1477 e poi abbattuto dai pirati che saccheggiavano le isole. Si racconta anche che questi pirati, in segno di offesa, avessero gettato in mare la statua del santo, rinvenuta poi da un pescatore e affidata alle mani di una monaca che ne ha curato il restauro, insieme a quello dell’intero monastero.

Le grotte di Meganisi

Le due grotte che invece meritano una visita sono quella di Papanikoli e quella del Ciclope, entrambe situate nella lunga striscia finale dell’isola, che curva verso Kalamos. La grotta di Papanikoli deve il suo nome all’omonimo sottomarino greco che qui si nascose durante la seconda guerra mondiale. La grotta infatti è profonda 30 metri e ospita persino una piccola spiaggia sabbiosa, raggiungibile solo via mare. Un’altra grotta che la leggenda vuole si trovi qui è quella del Ciclope Polifemo, che Ulisse accecò per salvare la sua vita e quella dei suoi compagni di viaggio.

Gita in barca da Meganisi

Se è vero che l’isola è la destinazione di molte gite in barca da Lefkada, avviene anche il contrario, ovvero diverse gite quotidiane in barca a Meganisi hanno come destinazione proprio Lefkada. E non solo. Le gite in barca hanno anche come destinazione le piccole isole di Kastos e Kasos oltre la disabitata Kithros, a sud di Meganisi.

Gli alloggi e hotel a Meganisi non sono molti. Visto che si tratta di una piccola isola quasi “satellite” di Lefkada, non sono numerose le strutture turistiche adatte al pernottamento, in quanto l’isola viene spesso visitata con delle escursioni in giornata. Tuttavia nel centro di Vathy ci sono diversi hotel che possono proporre camere a buon prezzo. Per chi vuole una soluzione con livello più alto, è anche presente un resort, che regala tutte le comodità del caso.

L’isola di Meganisi fa parte dell’arcipelago delle Tilevoides, composto da 16 isole molto piccole e collocate molto vicino alla più grande isola di Lefkada, da cui tutte traggono molto vantaggio a livello turistico. Pochi abitanti tutti concentrati nella parte nord dell’isola, e molte grotte e calette concentrate invece a sud sono le due caratteristiche principali di questa isola in cui il turismo di massa giunge solo in minima parte e non ha ancora preso piede come nella più famosa Lefkada.

Non ci sono traghetti per Meganisi da Atene. Il traghetto per Meganisi parte solo dal porto di Nydri nell'isola di Lefkada. Il traghetto per Meganisi parte circa 4-5 volte al giorno da Nydri e arriva in uno dei due porti di Meganisi, Vathi o Spartochori. Il viaggio da Nydri a Meganisi dura circa 40 minuti.

Perché scegliere Meganisi

Questa è un'isola poco abitata e con uno sviluppo turistico limitato, adatta quindi più ad un breve tour in giornata o per una toccata e fuga di qualche giorno. Alcune spiagge puoi raggiungerle a piedi e altre sono accessibili solo in barca, ma hanno tutte un'acqua straordinaria. Vathy è il villaggio più pittoresco dell'isola di Meganisi e il suo porto riceve molti yacht privati in estate. Passeggia sul lungomare e goditi un pasto nelle numerose taverne di pesce di Vathy. 

Agios Ioannis, Fanari, Spilia e Barbarezou sono le spiagge più frequentate, senza perdere la loro natura vergine. Meganisi, ribadiamo, può essere visitata per le vacanze o come una gita di un giorno da Lefkada. Una vacanza su questa isola la consigliamo solo se apprezzi le bellezze del territorio e vuoi rimanere a poca distanza dalla modernità, senza tuttavia esserne circondato. 

I posti dove mangiare e bere a Meganisi sono pochi ma ancora sufficienti per soddisfare il piccolo numero di visitatori. Ottimi ristoranti e taverne li puoi trovare nei principali villaggi e nelle spiagge di Meganisi.  I locali notturni sono pochi e sono concentrati a Vathy, la capitale dell'isola.

Le spiagge di Meganisi considerata la grandezza di questa piccola isola sono numerose e bellissime. Molte occupano le piccole baie e calette che caratterizzano la costa di Meganissi e sono un piacere da esplorare in barca. Diciamo che la vostra vacanza se bazzicate le Ionie sarà completa solo quando avrete visitato tutte le spiagge di quest’isola. Ecco una selezione delle più rinomate e gettonate di Meganisi.

Spiaggia di Agios Ioannis

Questa spiaggia affaccia sul versante ovest, a pochissima distanza dalla costa di Lefkada. Ad essere azzardati, si potrebbe raggiungere la costa di fronte con una impegnativa, ma piacevole, nuotata. Una lunga e stretta spiaggia di pietra bianca e ghiaia con acque meravigliosamente turchesi e costeggiata da alberi e macchia mediterranea. Non ci sono lidi o altre strutture. Attrezzarsi di tutt il necessario per una giornata al mare.

Spiaggia di Atherinos 

Posta sul versante nord-est di Meganisi, questa spiaggia di ciottoli si trova nella zona più frastagliata dell’isola, dove l’accesso non è tra i più semplici ma il relax e la quiete che si troveranno una volta arrivati a destinazione sono indescrivibili. Non è presente nessun tipo di struttura balneare e non ci sono nemmeno bar o taverne. Attrezzarsi del necessario per una giornata al mare.

Spiaggia di Fanari

Acque limpide e poco profonde e ciottoli bianchi, Fanari è una spiaggia piuttosto isolata, frequentata da chi cerca un'atmosfera naturale. Lettini e ombrelloni sono disponibili a noleggio e c'è un bar sulla spiaggia che serve snack. 

Spiaggia di Limonari bay 

E’ la spiaggia più famosa dell’isola di Meganisi, si trova nel versante sud-est, affacciata quasi di fronte al lungo lembo di terra che chiude l’isola. Una piccola caletta dove oltre al chiosco delle bibite troverete poco altro, se non un meritato relax. Spiaggia di ciottoli attrezzata quindi in parte.

Spiaggia di Spilla 

Più che di una spiaggia si tratta di una piccola caletta fatta di ciottoli affacciata a nord, e si raggiunge dal vicino villaggio di Spartachori. Nelle vicinanze della spiaggia però non ci sono servizi se non un paio di taverne nelle vicinanze. Facile accesso a piedi o in auto. 

Infine la Grotta di Papanikoli, a metà della lunga propaggine terrena che chiude l’isoletta di Meganisi, prende il suo nome dall’omonimo sottomarino che qui restò braccato a causa dell’attacco dei tedeschi nella Seconda Guerra mondiale. é abbastanza alta e profonda, e ospita una piccola spiaggetta: tuttavia vi si può accedere solo via mare.

A Meganisi si possono scegliere diversi itinerari, nonostante l’isola sia larga solo 20  km². Ci sono numerose chiese, mulini a vento e ovviamente tante spiagge e grotte. I mulini si trovano sparsi un po’ lungo tutta l’isola, e formano un tutt’uno con il paesaggio dell’isola. Da visitare sicuramente. Vediamo cosa fare a Meganisi con qualche buona "dritta".

Le Chiese di Meganisi

Il vero valore artistico è contenuto nei monasteri, nelle chiese e nelle storie che li accompagnano, che tuttavia per essere visitati necessitano che siate abbigliati secondo il pudore richiesto dai luoghi di culto in generale, e questo vale anche per gli uomini. Le chiese di San Nicola, San Costantino e Santa Elena si trovano tutte nel borgo di Katomeri. Invece il monastero di San Giovanni Battista è situato sul lato opposto dell’isola, a ovest. Si racconta che fu eretto nel lontano 1477 e poi abbattuto dai pirati che saccheggiavano le isole. Si racconta anche che questi pirati, in segno di offesa, avessero gettato in mare la statua del santo, rinvenuta poi da un pescatore e affidata alle mani di una monaca che ne ha curato il restauro, insieme a quello dell’intero monastero.

Le grotte di Meganisi

Le due grotte che invece meritano una visita sono quella di Papanikoli e quella del Ciclope, entrambe situate nella lunga striscia finale dell’isola, che curva verso Kalamos. La grotta di Papanikoli deve il suo nome all’omonimo sottomarino greco che qui si nascose durante la seconda guerra mondiale. La grotta infatti è profonda 30 metri e ospita persino una piccola spiaggia sabbiosa, raggiungibile solo via mare. Un’altra grotta che la leggenda vuole si trovi qui è quella del Ciclope Polifemo, che Ulisse accecò per salvare la sua vita e quella dei suoi compagni di viaggio.

Gita in barca da Meganisi

Se è vero che l’isola è la destinazione di molte gite in barca da Lefkada, avviene anche il contrario, ovvero diverse gite quotidiane in barca a Meganisi hanno come destinazione proprio Lefkada. E non solo. Le gite in barca hanno anche come destinazione le piccole isole di Kastos e Kasos oltre la disabitata Kithros, a sud di Meganisi.

Come spostarsi a Meganisi? Il nostro consiglio è quello di imbarcare il proprio veicolo (anche a noleggio, rispettando il contratto sottoscritto ove preveda condizioni particolari per l’imbarco della vettura), altrimenti dovrete cavarvela a piedi per visitare l’isola.

Esiste infatti un solo autobus che percorre da 5 a 7 volte al giorno il tragitto da Spartohori e Vathy. Considerate che se volete visitare l’isola in tutti i suoi punti, oltre a pensare anche ad una gita in barca, meglio avere il proprio mezzo.

Noleggiare un'auto a Meganisi

Ci sono poi delle agenzie di noleggio auto: consiglio, soprattutto se la vacanza sarà in alta stagione, meglio organizzarsi per tempo prima di partire. Contattate direttamente le agenzie sul posto, oppure noleggiate un’auto all’aeroporto di Preveza dopo l’atterraggio.

Noleggiare uno Scooter a Meganisi

A Meganisi c’è anche la possibilità di noleggiare uno scooter. Le strade sono poche e le distanze tra le varie località sono brevi. Quindi per una vacanza di coppia, lo scooter potrebbe essere una buona soluzione.

Come arrivare a Meganisi? E’ facile raggiungere l’isola di Meganisi soprattutto per il fatto che è molto vicina a Lefkada. La porta per l’isola è il porto di Nydri a Lefkada. Qui collegamenti quotidiani fanno la spola tra le due isole.

Raggiungere Meganisi in aereo

Atterrate a Preveza che è scalo internazionale ed è considerato “Aeroporto di Lefkada”. Infatti questo fa di Lefkada un’isola greca con aeroporto. Una volta atterrati raggiungete il porto di Nydri dove con una breve traversata (25 o 40 minuti a seconda del traghetto) sarete a Meganisi. Raggiungete Nydri in auto dall’aeroporto di Preveza se avete intenzione di noleggiare qui un’auto, oppure in taxi.

Gli alloggi e hotel a Meganisi non sono molti. Visto che si tratta di una piccola isola quasi “satellite” di Lefkada, non sono numerose le strutture turistiche adatte al pernottamento, in quanto l’isola viene spesso visitata con delle escursioni in giornata. Tuttavia nel centro di Vathy ci sono diversi hotel che possono proporre camere a buon prezzo. Per chi vuole una soluzione con livello più alto, è anche presente un resort, che regala tutte le comodità del caso.

Gli alloggi e hotel a Meganisi non sono molti. Visto che si tratta di una piccola isola quasi “satellite” di Lefkada, non sono numerose le strutture turistiche adatte al pernottamento, in quanto l’isola viene spesso visitata con delle escursioni in giornata. Tuttavia nel centro di Vathy ci sono diversi hotel che possono proporre camere a buon prezzo. Per chi vuole una soluzione con livello più alto, è anche presente un resort, che regala tutte le comodità del caso.

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in Aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura, relax