Kythira

Kythira tra valli rigogliose, canyon e scogliere che si gettano nel mare, è una delle isole Ionie che sembra essere rimasta ancorata al passato. Quasi disabitata d’inverno, riprende a vivere d’estate per, e con, i suoi tanti turisti

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio Romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura e relax

SUPERFICIE

278 km²

AEROPORTO

Nazionale

PORTO

Diakofti

COLLEGAMENTO PIU' VELOCE

Volo con scali

PRESIDIO SANITARIO

Guardia medica

PRESENZA TURISTICA

NIGHTLIFE UNDER 30

NIGHTLIFE OVER 30

SPIAGGE

Sabbia, ciottoli

SPIAGGE SERVIZI

Prevalentemente libere

SPIAGGE PER BAMBINI

No

CAMPEGGIO ATTREZZATO

Si

NATURISMO

Si

PUNTI DI INTERESSE

Grotta Chousti, Tsakona, Cascate di Mylopotamos

ATTIVITA'

Diving Escursione Tour dell'isola Giro in barca Snorkeling Windsurf Trekking Mountain bike Canoa Kayak 

L’isola di Kythira è una delle isole dell’arcipelago delle Ionie più a sud, ai piedi del Peloponneso e quasi a confine con il Mar Egeo. Al di sotto di questa isola trovi solo Antikythera, la sua sorella minore, che si trova quasi all’altezza di Malta. Su Kythira non ti annoi mai. Paesi da visitare, spiagge in cui prendere il sole, grotte, monasteri e musei sono alcune delle attrazioni. Kythira è l’isola di Venere, un luogo che ha il potere di incantarti.

Kythira è facilmente raggiungibile in aereo dall’aeroporto di Atene e con la nave dal Pireo. Da Neapolis (Peloponneso), parte un traghetto sei volte alla settimana. In estate una o due volte al giorno. Da Gythio (Peloponneso) una volta alla settimana. Il principale porto dell’isola di Khytira si trova sul lato orientale dell’isola a Diakofti.

Perché scegliere Kythira

Se scegli di andare a Kythira la tua vacanza merita una permanenza di almeno 15 giorni. Oltre ai meravigliosi panorami montani puoi visitare castelli, monasteri e musei, senza dimenticarti di tuffarti lungo le numerose spiagge sabbiose o ghiaiose dell’isola. Kythira è il capoluogo dell’isola e si trova vicino a Kapsali, sul mare. Lì puoi visitare il più importante castello dell’isola e il suo Museo Archeologico o passeggiare tra le sue caratteristiche stradine, costeggiate da casette bianche e numerosi negozi e ristoranti.

A Kapsali invece potrai godere dello splendido mare e del divertimento tipico di una località di vacanza estiva. Sport acquatici, bar, ristoranti e persone molto accoglienti pronte a indicarti i luoghi migliori dell’isola. Altra cittadina molto conosciuta è Mylopotamos, presso cui potrai visitare sia la cascata di Fonissa che il monastero della Madonna degli Orfani. Kythira è anche una buona base per spostarti sull’isola di Antikythera per una gita, in quanto il collegamento è frequente durante la giornata, e a Creta, in quanto c'è un collegamento diretto con il porto di Kissamos.

Come spostarsi a Kythira? Nonostante le dimensioni dell’isola, piuttosto estesa rispetto ad altre, qui c'è da dire che il servizio autobus non è soddisfacente al punto da poter essere considerato come mezzo di trasporto principale. Bisogna quindi seriamente optare per un noleggio auto o scooter, considerato che l'utilizzo del taxi, come spesso accade, pesa troppo sul portafoglio.

Noleggio auto e scooter a Kythira

Le società di noleggio sono disponibili al porto, all’aeroporto e nei centri principali. Troverete anche noleggio auto senza carte di credito. Questo è possibile solitamente sottoscrivendo una polizza casco. Comunque consultate le condizioni del noleggio auto.

Consiglio, organizzati prima di partire se le vacanze saranno durante il periodo estivo, cercando anche su autonoleggi presenti sul posto. 

L’isola è molto grande e le strade non sono in grandi condizioni. Alla luce di questo, consigliamo di noleggiare uno scooter di grossa cilindrata e attenzione quando vi spostate. Le agenzie di noleggio scooter a Kythira sono presenti al porto e nelle località principali dell’isola. Sarà facile sul posto poter contrattare il prezzo soprattutto se trascorrerete più giorni sull’isola.

Le spiagge di Kythira vantano incontaminate acque turchesi e la bellezza naturale di quest'isola ti lascerà stupito. Non aspettatevi lunghi litorali, ma solo piccole insenature dove  non mancano spiagge di sabbia con colori che fanno da contrasto ai suoi ambienti selvaggi. Vediamo le principali.

Spiaggia di Agia Pelagia 

Salendo quasi al nord dell’isola troviamo la spiaggia di Agia Pelagia, dove la sabbia grigia e le acque pulite vi inviteranno a fare lunghe nuotate. Ma se avete voglia di fare altro, giochi in spiaggia, sport e taverne sono a vostra disposizione. Attrezzatissima!

Spiaggia di Diakofti

La spiaggia di Diakofti offre bassi fondali, sabbia bianca e sembra di stare ai tropici. Ben attrezzata e ideale per famiglie e bambini. Nei pressi del porto si può ammirare anche il relitto di una nave naufragata pochi anni fa, che tuttora giace lì, magari mentre state mangiando in una delle taverne in zona.

Spiaggia di Kaladi 

Salendo lungo il versante est di Kythira trovate una delle più famose spiagge dell'isola, Kaladi. Una spiagga di ciottoli un po’ difficile da raggiungere per via della breve strada sterrata e dei 120 scalini da scendere per potervi accedere. Inoltre sulla spiaggia non ci sono strutture, per cui munitevi di cibo e acqua. Da qui potete passeggiare e accedere fino alla fine della spiaggia, dove si trova una piccolissima grotta.

Spiaggia di Kalami

Si tratta di una piccola spiaggia di sabbia non attrezzata che fa riferimento al paese di Mylopotamos. Bisogna lasciare la macchina poco dopo il monastero della Madonna degli Orfani e da lì proseguire a piedi per circa 15 minuti, discendendo le rocce. Ma la fatica ne varrà la pena. Acque cristalline e un silenzio assoluto, ideale per fare immersione o per rilassare la mente. 

Spiaggia di Paleopoli 

Paleopoli è il luogo mitico dove si dice sia nata la dea Afrodite. Una spiaggia di ciottoli e sabbia adatta a sport acquatici, la più grande spiaggia dell’isola con una zona più appartata in cui si può anche fare nudismo. Insomma, una spiaggia molto attrezzata per tutti.

Arrivare a Kythira è semplice in quanto è una delle isole greche con aeroporto, seppur servito solo da voli nazionali. Anche il porto dell’isola effettua collegamenti solo con scali nazionali. Per cui se vorrete giungere sull’isola in traghetto, dovrete spezzare il vostro viaggio facendo molto probabilmente tappa ad Atene. Vediamo il dettaglio.

Raggiungere Kythira in aereo da Atene

Scalo all'aeroporto internazionale di Atene e poi il volo alla volta dell’isola di Kythira che durerà circa 50 minuti. Mediamente durante il periodo estivo i voli quotidiani sono due e al mattino, operati da Olympic e Sky Express. Per gli orari precisi e prenotazioni consultate i voli in Grecia. 

Raggiungere Kythira in traghetto da Atene

C’è un solo traghetto che parte dal porto del Pireo quotidianamente, coprendo la distanza in circa 7 ore, passando anche dal porto di Kissamos, isola di Creta.

Raggiungere Kythira in traghetto dal Peloponneso

Partenza dal porto di Gythio nel Peloponneso dove in circa in un’ora si raggiunge il porto di Diakofti (Kythira). Soluzione questa valida per chi proviene dal Peloponneso, e quindi vuole aggiungere l’isola alla propria vacanza.

Tra natura e numerose attività le cose da fare a Kythira sono molte. Dagli sport acquatici alle grotte marine e nella montagna dell’interno, l’isola soddisfa proprio tutte le esigenze. Kythira è costellata di piccoli abitati prevalentemente nella parte interna, una zona montuosa che offre numerose possibilità di escursionismo. Si trovano grotte sia marine che montane, burroni e cascate dagli splendidi colori. Chi sceglie di trascorrere le proprie vacanze su questa isola avrà la possibilità di scegliere ogni giorno un’ambientazione diversa. Basta solo fare attenzione alle strade e alla guida. Se viaggiate con la vostra auto (o con una a noleggio), siate prudenti perché spesso le strade costiere risultano strette o in pendenza. A tutti gli effetti questa è un’isola ancora in parte selvaggia.

Le grotte di Kythira

Una delle grotte terrestri è quella di Chousti, vicino all’abitato di Diakofti, sul lato est. Si tratta di una piccola grotta probabilmente utilizzata come altare, ma anche come rifugio della popolazione nel momento in cui venivano avvistate delle navi sospette dirette verso il porto. La grotta di Agia Sofia invece si trova a sud dell’isola, vicino Kapsali, e dentro si possono ammirare stalattiti e stalagmiti: nei mesi invernali questa zona si riempie d’acqua. La mitologia vuole che in questa caverna Paride e Elena si siano nascosti prima di salpare lontano da Menelao, per seguire il loro amore.

Gli spettacolari burroni di Kythira

Per i più avventurosi invece è consigliabile visitare i burroni, come quello di Tsakona, che si trova al centro dell’isola e si può raggiungere sia da Mitata che da Viaradika, e persino da Paleopoli. 

Le cascate di Kythira

Da non perdere anche le cascate di Mylopotamos, chiamate Neraida o Fonissa. Queste cascate sono immerse nel verde dei platani e dopo 20 metri di caduta formano un delizioso laghetto: verrebbe voglia di farsi un bagno, ma l’acqua dei fiumi è sempre molto fredda! Al termine delle cascate ci sono anche dei vecchi mulini ad acqua ormai abbandonati ma ideali per scattare delle suggestive fotografie. 

Gita e noleggio barca

Una bella esperienza da fare è senza dubbio il giro in barca che permetterà di visitare punti della costa non accessibili da terra e magari anche verso la sorella minore Antikythera. Sull’isola sono disponibili delle barche a noleggio, per fare delle gite in totale indipendenza. Per gli amanti delle immersioni non mancano i centri diving, che potranno portarvi a largo di Antikythera.

Alloggi e hotel a Kythira non mancano certo in quanto l’isola è molto estesa. Per questo motivo è importante capire dove alloggiare. Inoltre d’estate diventa un luogo a piena vocazione turistica, per cui ci saranno molte opportunità per prenotare un soggiorno su tutta l’isola.

Dove dormire a Kythira

Nella Chora, a Kythira town, troverete il maggior numero di pensioni, appartamenti o hotel. Anche nel borgo di Kapsali ci sono alcuni hotel e appartamenti, lontano dal chiasso della località più viva dell’isola, ma con molti servizi turistici a portata di mano. Alloggi storici trasformati in hotel boutique con un fascino antico. Camere spaziose ma semplici con elementi d'epoca. Una fantastica fetta di paradiso a basso costo.

Ovviamente non mancano le soluzioni anche a Potamos, Agia Pelagia, Paleopoli, Livadi e Diakofti, dove gli hotel e gli appartamenti non hanno nulla da invidiare a quelli che troverete a Kythira. A Diakofti ad esempio troverete un hotel eccellente proprio sulla spiaggia. Le moderne camere godono di una spettacolare vista sul mare e la piscina all'aperto è il luogo perfetto per rilassarsi e godersi l'ambiente. Un luogo sereno per una vacanza tranquilla su un'isola greca.

Attenzione solo a un aspetto. Se non è vostra intenzione noleggiare un’auto o uno scooter, meglio soggiornare vicino ad una fermata dell’autobus. Informatevi quindi su come muovervi a Kythira prima di affittare un alloggio.

Appartamenti e studios a Kythira

Sull’isola di Kythira l’offerta è molto varia. Si va da appartamenti o studios per lo più gestiti dagli stessi isolani, dove quindi sarà più facile vivere le atmosfere di Kythira, oppure gli hotel in particolare i resort, dove i prezzi saranno più alti e non sempre l’atmosfera è quella greca. Ma ogni comodità sarà a vostra disposizione.

L’isola di Kythira è una delle isole dell’arcipelago delle Ionie più a sud, ai piedi del Peloponneso e quasi a confine con il Mar Egeo. Al di sotto di questa isola trovi solo Antikythera, la sua sorella minore, che si trova quasi all’altezza di Malta. Su Kythira non ti annoi mai. Paesi da visitare, spiagge in cui prendere il sole, grotte, monasteri e musei sono alcune delle attrazioni. Kythira è l’isola di Venere, un luogo che ha il potere di incantarti.

Kythira è facilmente raggiungibile in aereo dall’aeroporto di Atene e con la nave dal Pireo. Da Neapolis (Peloponneso), parte un traghetto sei volte alla settimana. In estate una o due volte al giorno. Da Gythio (Peloponneso) una volta alla settimana. Il principale porto dell’isola di Khytira si trova sul lato orientale dell’isola a Diakofti.

Perché scegliere Kythira

Se scegli di andare a Kythira la tua vacanza merita una permanenza di almeno 15 giorni. Oltre ai meravigliosi panorami montani puoi visitare castelli, monasteri e musei, senza dimenticarti di tuffarti lungo le numerose spiagge sabbiose o ghiaiose dell’isola. Kythira è il capoluogo dell’isola e si trova vicino a Kapsali, sul mare. Lì puoi visitare il più importante castello dell’isola e il suo Museo Archeologico o passeggiare tra le sue caratteristiche stradine, costeggiate da casette bianche e numerosi negozi e ristoranti.

A Kapsali invece potrai godere dello splendido mare e del divertimento tipico di una località di vacanza estiva. Sport acquatici, bar, ristoranti e persone molto accoglienti pronte a indicarti i luoghi migliori dell’isola. Altra cittadina molto conosciuta è Mylopotamos, presso cui potrai visitare sia la cascata di Fonissa che il monastero della Madonna degli Orfani. Kythira è anche una buona base per spostarti sull’isola di Antikythera per una gita, in quanto il collegamento è frequente durante la giornata, e a Creta, in quanto c'è un collegamento diretto con il porto di Kissamos.

Le spiagge di Kythira vantano incontaminate acque turchesi e la bellezza naturale di quest'isola ti lascerà stupito. Non aspettatevi lunghi litorali, ma solo piccole insenature dove  non mancano spiagge di sabbia con colori che fanno da contrasto ai suoi ambienti selvaggi. Vediamo le principali.

Spiaggia di Agia Pelagia 

Salendo quasi al nord dell’isola troviamo la spiaggia di Agia Pelagia, dove la sabbia grigia e le acque pulite vi inviteranno a fare lunghe nuotate. Ma se avete voglia di fare altro, giochi in spiaggia, sport e taverne sono a vostra disposizione. Attrezzatissima!

Spiaggia di Diakofti

La spiaggia di Diakofti offre bassi fondali, sabbia bianca e sembra di stare ai tropici. Ben attrezzata e ideale per famiglie e bambini. Nei pressi del porto si può ammirare anche il relitto di una nave naufragata pochi anni fa, che tuttora giace lì, magari mentre state mangiando in una delle taverne in zona.

Spiaggia di Kaladi 

Salendo lungo il versante est di Kythira trovate una delle più famose spiagge dell'isola, Kaladi. Una spiagga di ciottoli un po’ difficile da raggiungere per via della breve strada sterrata e dei 120 scalini da scendere per potervi accedere. Inoltre sulla spiaggia non ci sono strutture, per cui munitevi di cibo e acqua. Da qui potete passeggiare e accedere fino alla fine della spiaggia, dove si trova una piccolissima grotta.

Spiaggia di Kalami

Si tratta di una piccola spiaggia di sabbia non attrezzata che fa riferimento al paese di Mylopotamos. Bisogna lasciare la macchina poco dopo il monastero della Madonna degli Orfani e da lì proseguire a piedi per circa 15 minuti, discendendo le rocce. Ma la fatica ne varrà la pena. Acque cristalline e un silenzio assoluto, ideale per fare immersione o per rilassare la mente. 

Spiaggia di Paleopoli 

Paleopoli è il luogo mitico dove si dice sia nata la dea Afrodite. Una spiaggia di ciottoli e sabbia adatta a sport acquatici, la più grande spiaggia dell’isola con una zona più appartata in cui si può anche fare nudismo. Insomma, una spiaggia molto attrezzata per tutti.

Tra natura e numerose attività le cose da fare a Kythira sono molte. Dagli sport acquatici alle grotte marine e nella montagna dell’interno, l’isola soddisfa proprio tutte le esigenze. Kythira è costellata di piccoli abitati prevalentemente nella parte interna, una zona montuosa che offre numerose possibilità di escursionismo. Si trovano grotte sia marine che montane, burroni e cascate dagli splendidi colori. Chi sceglie di trascorrere le proprie vacanze su questa isola avrà la possibilità di scegliere ogni giorno un’ambientazione diversa. Basta solo fare attenzione alle strade e alla guida. Se viaggiate con la vostra auto (o con una a noleggio), siate prudenti perché spesso le strade costiere risultano strette o in pendenza. A tutti gli effetti questa è un’isola ancora in parte selvaggia.

Le grotte di Kythira

Una delle grotte terrestri è quella di Chousti, vicino all’abitato di Diakofti, sul lato est. Si tratta di una piccola grotta probabilmente utilizzata come altare, ma anche come rifugio della popolazione nel momento in cui venivano avvistate delle navi sospette dirette verso il porto. La grotta di Agia Sofia invece si trova a sud dell’isola, vicino Kapsali, e dentro si possono ammirare stalattiti e stalagmiti: nei mesi invernali questa zona si riempie d’acqua. La mitologia vuole che in questa caverna Paride e Elena si siano nascosti prima di salpare lontano da Menelao, per seguire il loro amore.

Gli spettacolari burroni di Kythira

Per i più avventurosi invece è consigliabile visitare i burroni, come quello di Tsakona, che si trova al centro dell’isola e si può raggiungere sia da Mitata che da Viaradika, e persino da Paleopoli. 

Le cascate di Kythira

Da non perdere anche le cascate di Mylopotamos, chiamate Neraida o Fonissa. Queste cascate sono immerse nel verde dei platani e dopo 20 metri di caduta formano un delizioso laghetto: verrebbe voglia di farsi un bagno, ma l’acqua dei fiumi è sempre molto fredda! Al termine delle cascate ci sono anche dei vecchi mulini ad acqua ormai abbandonati ma ideali per scattare delle suggestive fotografie. 

Gita e noleggio barca

Una bella esperienza da fare è senza dubbio il giro in barca che permetterà di visitare punti della costa non accessibili da terra e magari anche verso la sorella minore Antikythera. Sull’isola sono disponibili delle barche a noleggio, per fare delle gite in totale indipendenza. Per gli amanti delle immersioni non mancano i centri diving, che potranno portarvi a largo di Antikythera.

Come spostarsi a Kythira? Nonostante le dimensioni dell’isola, piuttosto estesa rispetto ad altre, qui c'è da dire che il servizio autobus non è soddisfacente al punto da poter essere considerato come mezzo di trasporto principale. Bisogna quindi seriamente optare per un noleggio auto o scooter, considerato che l'utilizzo del taxi, come spesso accade, pesa troppo sul portafoglio.

Noleggio auto e scooter a Kythira

Le società di noleggio sono disponibili al porto, all’aeroporto e nei centri principali. Troverete anche noleggio auto senza carte di credito. Questo è possibile solitamente sottoscrivendo una polizza casco. Comunque consultate le condizioni del noleggio auto.

Consiglio, organizzati prima di partire se le vacanze saranno durante il periodo estivo, cercando anche su autonoleggi presenti sul posto. 

L’isola è molto grande e le strade non sono in grandi condizioni. Alla luce di questo, consigliamo di noleggiare uno scooter di grossa cilindrata e attenzione quando vi spostate. Le agenzie di noleggio scooter a Kythira sono presenti al porto e nelle località principali dell’isola. Sarà facile sul posto poter contrattare il prezzo soprattutto se trascorrerete più giorni sull’isola.

Arrivare a Kythira è semplice in quanto è una delle isole greche con aeroporto, seppur servito solo da voli nazionali. Anche il porto dell’isola effettua collegamenti solo con scali nazionali. Per cui se vorrete giungere sull’isola in traghetto, dovrete spezzare il vostro viaggio facendo molto probabilmente tappa ad Atene. Vediamo il dettaglio.

Raggiungere Kythira in aereo da Atene

Scalo all'aeroporto internazionale di Atene e poi il volo alla volta dell’isola di Kythira che durerà circa 50 minuti. Mediamente durante il periodo estivo i voli quotidiani sono due e al mattino, operati da Olympic e Sky Express. Per gli orari precisi e prenotazioni consultate i voli in Grecia. 

Raggiungere Kythira in traghetto da Atene

C’è un solo traghetto che parte dal porto del Pireo quotidianamente, coprendo la distanza in circa 7 ore, passando anche dal porto di Kissamos, isola di Creta.

Raggiungere Kythira in traghetto dal Peloponneso

Partenza dal porto di Gythio nel Peloponneso dove in circa in un’ora si raggiunge il porto di Diakofti (Kythira). Soluzione questa valida per chi proviene dal Peloponneso, e quindi vuole aggiungere l’isola alla propria vacanza.

Alloggi e hotel a Kythira non mancano certo in quanto l’isola è molto estesa. Per questo motivo è importante capire dove alloggiare. Inoltre d’estate diventa un luogo a piena vocazione turistica, per cui ci saranno molte opportunità per prenotare un soggiorno su tutta l’isola.

Dove dormire a Kythira

Nella Chora, a Kythira town, troverete il maggior numero di pensioni, appartamenti o hotel. Anche nel borgo di Kapsali ci sono alcuni hotel e appartamenti, lontano dal chiasso della località più viva dell’isola, ma con molti servizi turistici a portata di mano. Alloggi storici trasformati in hotel boutique con un fascino antico. Camere spaziose ma semplici con elementi d'epoca. Una fantastica fetta di paradiso a basso costo.

Ovviamente non mancano le soluzioni anche a Potamos, Agia Pelagia, Paleopoli, Livadi e Diakofti, dove gli hotel e gli appartamenti non hanno nulla da invidiare a quelli che troverete a Kythira. A Diakofti ad esempio troverete un hotel eccellente proprio sulla spiaggia. Le moderne camere godono di una spettacolare vista sul mare e la piscina all'aperto è il luogo perfetto per rilassarsi e godersi l'ambiente. Un luogo sereno per una vacanza tranquilla su un'isola greca.

Attenzione solo a un aspetto. Se non è vostra intenzione noleggiare un’auto o uno scooter, meglio soggiornare vicino ad una fermata dell’autobus. Informatevi quindi su come muovervi a Kythira prima di affittare un alloggio.

Appartamenti e studios a Kythira

Sull’isola di Kythira l’offerta è molto varia. Si va da appartamenti o studios per lo più gestiti dagli stessi isolani, dove quindi sarà più facile vivere le atmosfere di Kythira, oppure gli hotel in particolare i resort, dove i prezzi saranno più alti e non sempre l’atmosfera è quella greca. Ma ogni comodità sarà a vostra disposizione.

Alloggi e hotel a Kythira non mancano certo in quanto l’isola è molto estesa. Per questo motivo è importante capire dove alloggiare. Inoltre d’estate diventa un luogo a piena vocazione turistica, per cui ci saranno molte opportunità per prenotare un soggiorno su tutta l’isola.

Dove dormire a Kythira

Nella Chora, a Kythira town, troverete il maggior numero di pensioni, appartamenti o hotel. Anche nel borgo di Kapsali ci sono alcuni hotel e appartamenti, lontano dal chiasso della località più viva dell’isola, ma con molti servizi turistici a portata di mano. Alloggi storici trasformati in hotel boutique con un fascino antico. Camere spaziose ma semplici con elementi d'epoca. Una fantastica fetta di paradiso a basso costo.

Ovviamente non mancano le soluzioni anche a Potamos, Agia Pelagia, Paleopoli, Livadi e Diakofti, dove gli hotel e gli appartamenti non hanno nulla da invidiare a quelli che troverete a Kythira. A Diakofti ad esempio troverete un hotel eccellente proprio sulla spiaggia. Le moderne camere godono di una spettacolare vista sul mare e la piscina all'aperto è il luogo perfetto per rilassarsi e godersi l'ambiente. Un luogo sereno per una vacanza tranquilla su un'isola greca.

Attenzione solo a un aspetto. Se non è vostra intenzione noleggiare un’auto o uno scooter, meglio soggiornare vicino ad una fermata dell’autobus. Informatevi quindi su come muovervi a Kythira prima di affittare un alloggio.

Appartamenti e studios a Kythira

Sull’isola di Kythira l’offerta è molto varia. Si va da appartamenti o studios per lo più gestiti dagli stessi isolani, dove quindi sarà più facile vivere le atmosfere di Kythira, oppure gli hotel in particolare i resort, dove i prezzi saranno più alti e non sempre l’atmosfera è quella greca. Ma ogni comodità sarà a vostra disposizione.

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in Aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura, relax