Meteore

Le Meteore sono famose in tutte il mondo per gli antichi monasteri ortodossi arroccati sui pennacoli, come sospesi tra cielo e terra: tutta l'area è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio Romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura e relax

SUPERFICIE

1650 Km²

AEROPORTO

No

PORTO

No

COLLEGAMENTO PIU' VELOCE

Volo con scali

PRESIDIO SANITARIO

Ospedale

PRESENZA TURISTICA

NIGHTLIFE UNDER 30

NIGHTLIFE OVER 30

CAMPEGGIO ATTREZZATO

Si

PUNTI D'INTERESSE

Monasteri delle Meteore

ATTIVITA'

     

Inserite dall'UNESCO nella lista dei siti Patrimonio dell'Umanità, le Meteore sono un luogo straordinario e uno dei più visitati in tutta la Grecia. Pur essendo antichissimi, questi imponenti pinnacoli di roccia levigata potrebbero essere lo sfondo di un film di fantascienza. I monasteri arroccati sulla loro sommità contribuiscono a rendere il paesaggio ancora più suggestivo e unico nel suo genere.

Ogni monastero si sviluppa intorno a un cortile centrale circondato dalle celle dei monaci, dalle cappelle e dal refettorio. Al centro di ogni cortile sorge il katholikon.

Il cuore geologico delle Meteore è considerato l'Adrakhti (obelisco), un'imponente colonna visibile da qualsiasi punto di Kastraki. Nel lato della parete rocciosa del Pixari rivolto verso est e più vicino a Kastraki sorge la cappella di Agios Andonios.

Sulla sinistra della cappella, nelle cavità e nei buchi della parete rocciosa è possibile vedere gli Askitaria (eremi rupestri), dotati di scale sospese. Al loro interno oggi nidificano i colombi, ma fino all'inizio del XX secolo vivevano monaci eremiti, una suggestiva testimonianza dello spirito originario delle Meteore. 

Che cosa vedere

Prima di mettervi in cammino, pianificate con cura il vostro itinerario, perché partendo al mattino presto potreste riuscire a visitare diversi mones (monasteri), o forse addirittura tutti, nell'arco di una giornata. 

La strada principale (asfaltata) che circonda questo imponente complesso di pinnacoli rocciosi e di monasteri è lunga circa 15 km, per cui chi viaggia in automobile potrà vederli tutti senza difficoltà. 

In alternativa, si può prendere l'autobus (1,20 euro, 20 minuti) che parte da Kalambaka e da Kastraki alle 9 e torna alle 13 (alle 12.40 nei weekend). In questo lasso di tempo è possibile visitare tre monasteri, il Moni Megalou Meteorou, il Moni Varlaam e il Moni Agias Varvaras Rousanou. In ogni caso, la soluzione migliore consiste nel prendere l'autobus per salire fino sulla sommità e poi scendere a piedi, per terminare il giro al Moni Agiou Nikolaou, situato nel versante di Kastraki, o al Moni Agios Triados, nel versante di Kalambaka.

Agli escursionisti più allenati consigliamo senza dubbio di visitare la zona a piedi, percorrendo gli antichi e un tempo segreti monopatia (sentieri dei monaci).

Inserite dall'UNESCO nella lista dei siti Patrimonio dell'Umanità, le Meteore sono un luogo straordinario e uno dei più visitati in tutta la Grecia. Pur essendo antichissimi, questi imponenti pinnacoli di roccia levigata potrebbero essere lo sfondo di un film di fantascienza. I monasteri arroccati sulla loro sommità contribuiscono a rendere il paesaggio ancora più suggestivo e unico nel suo genere.

Ogni monastero si sviluppa intorno a un cortile centrale circondato dalle celle dei monaci, dalle cappelle e dal refettorio. Al centro di ogni cortile sorge il katholikon.

Il cuore geologico delle Meteore è considerato l'Adrakhti (obelisco), un'imponente colonna visibile da qualsiasi punto di Kastraki. Nel lato della parete rocciosa del Pixari rivolto verso est e più vicino a Kastraki sorge la cappella di Agios Andonios.

Sulla sinistra della cappella, nelle cavità e nei buchi della parete rocciosa è possibile vedere gli Askitaria (eremi rupestri), dotati di scale sospese. Al loro interno oggi nidificano i colombi, ma fino all'inizio del XX secolo vivevano monaci eremiti, una suggestiva testimonianza dello spirito originario delle Meteore. 

Che cosa vedere

Prima di mettervi in cammino, pianificate con cura il vostro itinerario, perché partendo al mattino presto potreste riuscire a visitare diversi mones (monasteri), o forse addirittura tutti, nell'arco di una giornata. 

La strada principale (asfaltata) che circonda questo imponente complesso di pinnacoli rocciosi e di monasteri è lunga circa 15 km, per cui chi viaggia in automobile potrà vederli tutti senza difficoltà. 

In alternativa, si può prendere l'autobus (1,20 euro, 20 minuti) che parte da Kalambaka e da Kastraki alle 9 e torna alle 13 (alle 12.40 nei weekend). In questo lasso di tempo è possibile visitare tre monasteri, il Moni Megalou Meteorou, il Moni Varlaam e il Moni Agias Varvaras Rousanou. In ogni caso, la soluzione migliore consiste nel prendere l'autobus per salire fino sulla sommità e poi scendere a piedi, per terminare il giro al Moni Agiou Nikolaou, situato nel versante di Kastraki, o al Moni Agios Triados, nel versante di Kalambaka.

Agli escursionisti più allenati consigliamo senza dubbio di visitare la zona a piedi, percorrendo gli antichi e un tempo segreti monopatia (sentieri dei monaci).

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in Aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura, relax