Peloponneso

Una regione storica della Grecia con paesaggi diversi rispetto alla case bianche e cupole blu: questo è il Peloponneso brullo con spiagge da sogno, siti archeologici e storia millenaria.

Il Peloponneso è un'area geografica della Grecia continentale situata nella parte meridionale della penisola ellenica. Si tratta di un'isola collegata alla terraferma della Grecia in due punti: il Canale di Corinto e il Ponte di Rio Antirio. Il Peloponneso è circondato dal mare e ha imponenti montagne nell'entroterra. Sin dai tempi antichi, è stata parte integrante della Grecia e il terreno di molte battaglie in tutta la storia greca.

Una meravigliosa regione da visitare tutto l'anno tra siti archeologi e antichi villaggi

Il Peloponneso è una regione meravigliosa e ricca di storia. Ha interessanti siti archeologici, villaggi tradizionali e spiagge favolose. Oltre a Olimpia, Epidauro e Micene che sono i siti archeologici più importanti della Grecia, le migliori destinazioni per le vacanze nel Peloponneso sono Nauplia, Monemvasia, Gythio e Pylos. Molti tour (giornalieri o plurigiornalieri) partono da Atene per il tour del Peloponneso. Sul lato meridionale della regione, ci sono due deliziose isole, Elafonissos e Kythira (che appartiene al gruppo delle isole ioniche).
Monemvasia è probabilmente la città più impressionante del Peloponneso, in quanto è in realtà una città-castello scolpita interamente nella roccia e che offre una vista stupenda sul mare. Nafplion, Gythio e Pylos sono luoghi incantevoli con architettura medievale e belle località balneari. Un giro in auto ti porterà anche in villaggi appartati a Mani o nell'entroterra, attirando i visitatori con la loro bellezza autentica. Poiché la regione è anche un bel posto per le vacanze invernali, Kalavryta e i villaggi montuosi di Arkadia sono le destinazioni invernali più note.

Borghi marinari e lunghe spiagge nel Peleponneso

Sebbene il centro del Peloponneso sia montuoso e piacevole per le vacanze invernali, la costa è costellata da numerosi borghi marinari e lunghe spiagge. Le spiagge più belle del Peloponneso si trovano a Elafonissos, una piccola isola a sud della prefettura della Laconia, con spiagge sabbiose e acqua cristallina. Anche la spiaggia di Mavrovouni a Gythio è molto frequentata grazie alla lunga costa sabbiosa e alle strutture turistiche.

Sul lato meridionale ci sono altre meravigliose spiagge del Peloponneso, come Voidokilia a Pylos, Methoni, Koroni e le bellissime baie di Messenia. Molto turistica è anche la prefettura di Argolide nel nord-est del Peloponneso. La località balneare organizzata di Tolo, vicino a Nauplia, è famosa per la lunga spiaggia di sabbia con strutture turistiche, mentre le località balneari di Ermioni e Porto Heli attirano molti visitatori.

Come arrivare nel Peloponneso

Gli unici aeroporti nel Peloponneso sono i piccoli aeroporti di Patrasso e Kalamata. Questi due aeroporti funzionano solo in estate e operano voli charter dall'estero. Essendo il Peloponneso così vicino ad Atene, è ben servito dall'aeroporto internazionale della capitale.

C’è un buon collegamento in autobus tra Atene e le città del Peloponneso. Gli autobus partono dalla stazione KTEL di Kifissos ad Atene, mentre ci sono autobus per il Peloponneso da molti altri luoghi della terraferma.

Da Atene è possibile prendere il treno per Patrasso, la più grande città del Peloponneso. Questo treno non è diretto. I passeggeri devono prendere la ferrovia suburbana (proastiakos) da Atene a Kiato e poi cambiano e prendono il treno normale da Kiato a Patrasso. Da Diakofto, c'è anche un treno a cremagliera turistico per Kalavryta. Questo treno a cremagliera funziona solo nei fine settimana e nei giorni festivi.

Ci sono poi molti porti nel Peloponneso. Il porto più grande è Patra che serve traghetti per i porti di Bari, Brindisi, Ancona, Venezia e Trieste in Italia e anche per le isole greche di Corfù, Cefalonia e Itaca. Il porto di Killini nel Peloponneso occidentale serve i traghetti per Cefalonia e Zante. Il porto di Neapolis nel sud del Peloponneso serve i traghetti per Elafonissos e Kythira, mentre il porto di Gythio serve traghetti per Kythira e Kissamos Creta. I piccoli porti di Ermioni e Porto Heli nel Peloponneso orientale sono collegati al porto del Pireo (Atene).