Delfi

Delfi è l'antica città greca famosa per l'Oracolo del Dio Apollo, dove oggi si ammirare il sito archeologico in particolare il teatro e il Tempio di Apollo, Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio Romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura e relax

SUPERFICIE

1.123 km²

AEROPORTO

No

PORTO

--

COLLEGAMENTO PIU' VELOCE

Volo diretto

PRESIDIO SANITARIO

Guardia medica

PRESENZA TURISTICA

NIGHTLIFE UNDER 30

NIGHTLIFE OVER 30

CAMPEGGIO ATTREZZATO

No

PUNTI D'INTERESSE

Sito UNESCO di Delfi

ATTIVITA'

   

Delfi e Antica Delfi. La città dell’Oracolo, dove storia e mitologia sono ancora vive e restituiscono al viaggiatore un’immagine spettacolare. Delfi o Delphi è un importante sito archeologico dell'antica Grecia, sede del venerato oracolo del dio Apollo. La cittadina sorge su un ripido dirupo, alle pendici del monte Parnaso e offre un’incomparabile vista.

Gli antichi Dei greci la scelsero come centro della Terra e non a caso, questa impervia località conserva un fascino magico, incastonata tra le antiche vie di comunicazione, come si addice a un luogo deputato ad essere l’ombelico del mondo.

Cosa vedere

Indubbiamente l’Antica Delfi, è uno dei siti archeologici più importanti dell’antica Grecia, tutelato dall’UNESCO e incastonato tra cipressi e ulivi sul Golfo di Corinto, che affascina già per la posizione spettacolare. Il sito è a pagamento, gli orari sono variabili e vanno controllati anticipatamente. L’ideale è visitare il sito la mattina presto, senza subire orde di turisti e calura estiva, mentre è sconsigliabile andare poco prima della chiusura, poiché si corre il rischio di non riuscire a fare il giro completo

Sono disponibili diversi tour con delle ottime guide. Spazierete con l’immaginazione e avvertirete lo spirito antico del luogo passando per il Santuario di Apollo, dimora dell’oracolo, nell’imponente tempio dedicato ad Apollo ed edificato in stile dorico, che accoglie i resti delle offerte votive (tra cui quella di Sparta) e che custodiva la fiamma perpetua e numerose massime delfiche incise sulle pareti. 

Il Monumento ai Re di Argo, le fondamenta del bouleuterion (la sala del consiglio), il teatro del IV secolo a.C., ancora perfettamente conservato e che regala splendidi panorami dalle ultime gradinate. Lo stadio, che ha il primato di conservazione su tutti gli altri presenti ancora in Grecia e la Fonte Castalia, dove i pellegrini si purificavano prima di consultare l’oracolo. 

Il Gymnasium, ossia la palestra, il Santuario di Atena Pronaia e il Tempio a lei dedicato, di cui restano solo le fondamenta. Da vedere anche il Museo di Delfi, a pagamento, aperto dalle 8 alle 20 in estate e fino alle 14.45 circa in inverno. Il Museo raccoglie tutto il patrimonio artistico accumulato negli anni e rende l’idea dell’aspetto che doveva avere questo sito archeologico. Degne di nota la Sfinge di Naxos, la Colonna di Acanto e l’Auriga di bronzo.

La cittadina è moderna e vivace, dotata di tutti i servizi lungo la via più importante (Vasileos Pavlou Friderikis). Essendo arroccata su un dirupo, le strade principali sono collegate da ripide scalinate. Ma sarà la meta ideale anche per chi ama l’escursionismo, grazie ai famosi itinerari che partono da Delfi e che fanno parte di una rete di sentieri a lunga percorrenza, famosa in europa, la Trans European E4

Due sono i percorsi escursionistici che da qui partono e terminano in una giornata e che assicureranno paesaggi da ricordare e splendidi panorami su Delfi, Amfissa e Galaxidi: Il percorso della Korikio Antro, che collega il Tempio di Apollo con Korikio Antro, una grotta santuario adagiata sul fianco di una montagna. Al suo interno un anfiteatro naturale creato dalle stalattiti e stalagmiti, ma vi consigliamo di affacciarvi solamente, visto il terreno accidentato e scivoloso. Il percorso fino a Kira (Antica Cirra) che, partendo da Delfi, attraversa l’antico bosco di ulivi più famoso della Grecia in circa 4 ore. Alla fine potrete regalarvi un bagno ristoratore.

Come arrivare

Delfi può essere raggiunta dall’Italia con un volo fino ad Atene e proseguendo poi con un’automobile a noleggio. In alternativa, consigliamo di prendere un autobus sulla stessa linea che conduce a Thessaloniki, Larissa e Patrasso. Gli autobus funzionano ottimamente, ma in estate è consigliabile acquistare il biglietto il giorno precedente, per essere sicuri di trovare posto. A Delphi gli autobus dell’unica compagnia operante, partono dalla stazione situata all'estremità orientale di Vasileos Pavlou Friderikis (la via principale).

Dove alloggiare

Questa località della Grecia collocata nella Sterea Ellada, offre numerose sistemazioni per l’alloggio. Diversi gli hotel, da quelli più chic ed eleganti a quelli più semplici. E numerose le pensioni e gli studios, molto accoglienti con splendidi panorami. Sono presenti, inoltre, 2 o 3 campeggi situati a circa 3 Km ad ovest dalla
cittadina.

Delfi e Antica Delfi. La città dell’Oracolo, dove storia e mitologia sono ancora vive e restituiscono al viaggiatore un’immagine spettacolare. Delfi o Delphi è un importante sito archeologico dell'antica Grecia, sede del venerato oracolo del dio Apollo. La cittadina sorge su un ripido dirupo, alle pendici del monte Parnaso e offre un’incomparabile vista.

Gli antichi Dei greci la scelsero come centro della Terra e non a caso, questa impervia località conserva un fascino magico, incastonata tra le antiche vie di comunicazione, come si addice a un luogo deputato ad essere l’ombelico del mondo.

Cosa vedere

Indubbiamente l’Antica Delfi, è uno dei siti archeologici più importanti dell’antica Grecia, tutelato dall’UNESCO e incastonato tra cipressi e ulivi sul Golfo di Corinto, che affascina già per la posizione spettacolare. Il sito è a pagamento, gli orari sono variabili e vanno controllati anticipatamente. L’ideale è visitare il sito la mattina presto, senza subire orde di turisti e calura estiva, mentre è sconsigliabile andare poco prima della chiusura, poiché si corre il rischio di non riuscire a fare il giro completo

Sono disponibili diversi tour con delle ottime guide. Spazierete con l’immaginazione e avvertirete lo spirito antico del luogo passando per il Santuario di Apollo, dimora dell’oracolo, nell’imponente tempio dedicato ad Apollo ed edificato in stile dorico, che accoglie i resti delle offerte votive (tra cui quella di Sparta) e che custodiva la fiamma perpetua e numerose massime delfiche incise sulle pareti. 

Il Monumento ai Re di Argo, le fondamenta del bouleuterion (la sala del consiglio), il teatro del IV secolo a.C., ancora perfettamente conservato e che regala splendidi panorami dalle ultime gradinate. Lo stadio, che ha il primato di conservazione su tutti gli altri presenti ancora in Grecia e la Fonte Castalia, dove i pellegrini si purificavano prima di consultare l’oracolo. 

Il Gymnasium, ossia la palestra, il Santuario di Atena Pronaia e il Tempio a lei dedicato, di cui restano solo le fondamenta. Da vedere anche il Museo di Delfi, a pagamento, aperto dalle 8 alle 20 in estate e fino alle 14.45 circa in inverno. Il Museo raccoglie tutto il patrimonio artistico accumulato negli anni e rende l’idea dell’aspetto che doveva avere questo sito archeologico. Degne di nota la Sfinge di Naxos, la Colonna di Acanto e l’Auriga di bronzo.

La cittadina è moderna e vivace, dotata di tutti i servizi lungo la via più importante (Vasileos Pavlou Friderikis). Essendo arroccata su un dirupo, le strade principali sono collegate da ripide scalinate. Ma sarà la meta ideale anche per chi ama l’escursionismo, grazie ai famosi itinerari che partono da Delfi e che fanno parte di una rete di sentieri a lunga percorrenza, famosa in europa, la Trans European E4

Due sono i percorsi escursionistici che da qui partono e terminano in una giornata e che assicureranno paesaggi da ricordare e splendidi panorami su Delfi, Amfissa e Galaxidi: Il percorso della Korikio Antro, che collega il Tempio di Apollo con Korikio Antro, una grotta santuario adagiata sul fianco di una montagna. Al suo interno un anfiteatro naturale creato dalle stalattiti e stalagmiti, ma vi consigliamo di affacciarvi solamente, visto il terreno accidentato e scivoloso. Il percorso fino a Kira (Antica Cirra) che, partendo da Delfi, attraversa l’antico bosco di ulivi più famoso della Grecia in circa 4 ore. Alla fine potrete regalarvi un bagno ristoratore.

Come arrivare

Delfi può essere raggiunta dall’Italia con un volo fino ad Atene e proseguendo poi con un’automobile a noleggio. In alternativa, consigliamo di prendere un autobus sulla stessa linea che conduce a Thessaloniki, Larissa e Patrasso. Gli autobus funzionano ottimamente, ma in estate è consigliabile acquistare il biglietto il giorno precedente, per essere sicuri di trovare posto. A Delphi gli autobus dell’unica compagnia operante, partono dalla stazione situata all'estremità orientale di Vasileos Pavlou Friderikis (la via principale).

Dove alloggiare

Questa località della Grecia collocata nella Sterea Ellada, offre numerose sistemazioni per l’alloggio. Diversi gli hotel, da quelli più chic ed eleganti a quelli più semplici. E numerose le pensioni e gli studios, molto accoglienti con splendidi panorami. Sono presenti, inoltre, 2 o 3 campeggi situati a circa 3 Km ad ovest dalla
cittadina.

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in Aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura, relax