Samotracia

Samotracia, l'isola montuosa, solitaria nell'Egeo del Nord, ti affascinerà con la sua aura mistica, le imponenti cascate e i suoi inebrianti scenari. Bellezza naturale selvaggia, storia antica e misteriosi enigmi ti accoglieranno!

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio Romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura e relax

SUPERFICIE

178 km²

AEROPORTO

No

PORTO

Kamariotissa

COLLEGAMENTO PIU' VELOCE

Aereo+Traghetto

PRESIDIO SANITARIO

Ospedale

PRESENZA TURISTICA

NIGHTLIFE UNDER 30

NIGHTLIFE OVER 30

SPIAGGE

Prevalentemente ciottoli

SPIAGGE SERVIZI

Prevalentemente libere

SPIAGGE PER BAMBINI

No

CAMPEGGIO ATTREZZATO

Si

NATURISMO

Si

PUNTI DI INTERESSE

Santuario dei Grandi Dei, Sorgenti termali, Cascate di Paradeisos

ATTIVITA'

Diving Escursione Tour dell'isola Giro in barca Snorkeling Pesca Pesca subacquea Osservazione uccelli Arrampicata Trekking Mountain bike Canoa Kayak 

Samotracia è un’isola con la più alta catena montuosa dell’Egeo, dove il Monte Fengari supera i 1600 metri. Quasi dimenticata dalle rotte turistiche principali porta con sé il mistero legato al Culto dei Grandi Dei, ancor più antico di quello degli Dei dell'Olimpo. L’isola è famosa per una delle statue più ammirate al mondo, la vittoria di Samotracia (conosciuta anche come Nike di Samotracia), conservata al Louvre.

Samotracia la raggiungi in traghetto dal porto di Alessandropoli, nel nord della Grecia. Samotracia non ha aeroporto, e i collegamenti in traghetto con le isole vicine (di solito solo Lemnos e Lesbos) variano molto a seconda della stagione, ma non ti illudere. Le connessioni più affidabili sono con la terraferma. Ci sono diversi traghetti a settimana dal porto di Kavala e quattro al giorno appunto da Alessandropoli. Come capita spesso per ogni isola greca gli orari cambiano in modo imprevedibile, quindi attenzione. 

Perché scegliere Samotracia

Samotracia è sicuramente una meta non convenzionale per una vacanza in Grecia. Diciamo che se è la tua prima volta in un'isola ellenica forse è la meno indicata. La si può però agganciare ad un tour organizzato che potrebbe partire perché no da un'isola più turistica come Lemnos, oppure se sei in Calcidica con i propri mezzi puoi proseguire il viaggio verso Kavala e poi decidere per Thassos e Samotracia. 

Se decidi di farci visita ti accorgerai subito che l’isola è pressoché dominata dalla montagna che si erge al centro e ci sono moltissimi scenari naturali da scoprire. I villaggi circondano questo picco. Il porto principale dell’isola si trova a Kamariotissa, estremo nord ovest dell’isola.

È l’unico accesso dell’isola dato che come detto prima non esiste un aeroporto qui. Kamariotissa non è molto grande ma sicuramente molto accogliente. Il suo porto si colora con le barche di tutti i tipi ormeggiate qui e le taverne sapranno soddisfare la tua fame e la curiosità di assaggiare piatti tipici. 

La Chora è poco distante, solo 5 km dal porto, e prende il nome dall'isola, Samothraki. Qui si gode di uno splendido panorama poiché la sua posizione in epoca bizantina fu scelta per la visuale che garantiva e per la protezione che le due falesie che la racchiudono garantivano.

Ma il posto in assoluto più interessante e che devi visitare è il Santuario dei Grandi Dei, proseguendo lungo la costa nord di Samotracia. E' un luogo di culto che affascina per il mistero che ancora avvolge le cerimonie e i rituali dell’epoca, ancora non del tutto svelati.

Premessa. Per spostarsi a Samotracia dovete tenere conto che in autobus c’è una sola linea che collega i principali villaggi dell’isola, con partenza da Kamariotissa. In estate le corse aumentano, ma è possibile raggiungere solo Chora, Paleopolis (dove si trova il Santuario), Therma e i villaggi sul versante sud della montagna. Qui trovate gli orari degli autobus a Samotracia. Per noleggiare un’auto o uno scooter ci si può rivolgere alle agenzie sul porto a Kamariotissa, che hanno a disposizione anche fuoristrada, adatti per raggiungere alcune spiagge più remote.

Non sono tante le spiagge sull’isola di Samotracia in quanto la costa è molto stretta a causa della grossa montagna che praticamente si getta a picco sul mare in diversi punti. Le poche spiagge che si trovano sono formate da ciottoli nella zona nord, mentre al sud ci sono alcune piccole calette sabbiose tra scogli e costa alta. Samotracia è rinomata per la sua diversità di bellezze naturali. E tranne Kipos e Pahia Ammos le altre spiagge sono accessibili solo in barca. La spiaggia di Vatos è una delle tappe più intriganti raggiungibili con un' imbarcazione. Vediamo nel dettaglio le caratteristiche delle sopracitate. 

Spiaggia di Kipos 

E' una lunga spiaggia di sabbia dorata e ciottoli con acque blu. E' raggiungibile in barca da Therma o Kamariotissa. Se volete accedere tramite sentieri escursionistici è possibile ma c'è da tener presente che alcuni tratti sono davvero tortuosi. È la spiaggia più a est della costa meridionale da cui a volte si intravede il profilo dell’isola turca di Imvros. Non attrezzata.

Spiaggia di Pahia Ammos

È una spiaggia di sabbia lunga 800 metri raggiungibile in caicco da Kamariotissa o con una stradina tortuosa proseguendo a sud di Lakkoma per circa 8 km. E' la spiaggia più bella di Samotracia ed è anche attrezzata.

Spiaggia di Vatos

Questa piccola spiaggetta di ciottoli e sabbia è poco distante da Pahia Ammos e ha un settore riservato ai nudisti. Si può raggiungere con un battello turistico che parte da Therma e qui effettua una sosta. Lì è presente la cascata di Kremasto che precipita acqua in mare da 180 metri di altezza. Non attrezzata.

Samotracia non ha aeroporto per cui si arriva su questa isola solo via mare. Il porto di riferimento è quello di Alexandropoli, nella Grecia nord-orientale, e la compagnia che copre la tratta è la Saos. Il prezzo medio a persone per tratta è di € 15,00, mentre per due persone più un’auto il prezzo è di € 85,00. La frequenza è di 1 corsa al giorno fino a 3 corse giornaliere in estate.

Per raggiungere Alexandropoli sarà necessario fare scalo all’aeroporto di Atene. I voli sono 3-4 al giorno. È consigliabile comunque consultare i siti delle compagnie, in quanto con l’arrivo della stagione estiva alcune corse potrebbero essere aggiunte anche con partenza da altri porti.

Sorgenti, cascate gigantesche, pendii rocciosi. Se ci dovessimo chiedere solo guardando le foto dell'isola cosa fare a Samotracia credo la risposta arrivi dritta agli occhi. Massimo relax, tante belle escursioni e tanta storia da acquisire. Samotracia è la possibilità di vedere un'isola greca meno commercializzata che rimane ricca di meraviglie naturali, una delle più alte catene montuose dell'Egeo, con cascate e piscine naturali per il nuoto, un paesaggio che rimane verde fino alla fine dell'estate e spiagge appartate di sabbia e ciottoli. Qui una selezione di quello che non dovete perdere di questa isola.

Santuario dei Grandi Dei

A circa 6 km a nord est di Kamariotissa, il Santuario dei Grandi Dei è uno dei siti archeologici più misteriosi della Grecia. I Traci costruirono questo tempio alle loro divinità della fertilità intorno al 1000 aC. Dal 5 ° secolo aC, i riti e i sacrifici segreti associati al culto avevano attratto famosi pellegrini, tra cui la regina egiziana Arsinou, Filippo II di Macedonia (padre di Alessandro Magno) e lo storico greco Erodoto. Sorprendentemente, il santuario funzionò fino a quando il paganesimo fu proibito nel IV secolo d.C. 

Dopo la visita al Santuario dei Grandi Dei potete concedervi una rilassante e corroborante passeggiata lungo uno dei sentieri di Samotracia. Purtroppo non sono così ben segnalati quindi avrete bisogno di una guida locale per scoprire le meraviglie di questi boschi, ma ci sono numerose agenzie che organizzano escursioni.

Sorgenti termali a Samotracia

La maggior parte dei turisti si concentra nel villaggio di Thermà, sulla costa nord dell’isola, famoso anche per le sorgenti termali che sgorgano nelle sue vicinanze, ma soprattutto per essere il punto di partenza di diverse escursioni.

Cascate di Paradeisos

Uno dei sentieri che partono dalle sorgenti termali, porta verso le cascate Paradeisos. Con un sentiero di 100 metri si arriva in una zona piena di pozze e cascate, di cui la più alta misura 30 metri. Un paesaggio decisamente poco familiare con la Grecia, ma meraviglioso e molto rinfrescante, soprattutto se verrete a fare un bagno qui in piena estate. Quasi parallela alle Cascate si trova anche la Gola di Ghria Vathra, dove si trovano diverse piscine naturali tra le rocce, ideali per un bagno refrigerante.

Proseguendo ancora lungo la costa nord est arriviamo finalmente al fiume Fonias, altro posto imperdibile. I primi 40 minuti di sentiero vi porteranno ad una piscina naturale molto grande, alimentata da una cascata di 12 metri. Proseguendo ci sono altre 5 cascate, ma i sentieri non sono segnalati per cui affidatevi sempre ad una guida locale prima di iniziare il vostro tour.

La festa del Plenilunio di agosto

Infine la gita del Plenilunio d’agosto è un’esperienza consigliata ai giovani e agli spiriti avventurieri. Il giorno della luna piena del mese di agosto si sale fino ad uno spiazzo a 1200 metri, ci si accampa e si festeggia per tutta la notte, dopo di che alle prime luci dell’alba si raggiunge la vetta per ammirare il sorgere del sole.

Gita in barca a Samotracia

Data la conformazione dell’isola, con una costa alta, sarà molto interessante visitare i punti inaccessibili via terra dell’isola con una gita, che prevede un giro attorno all’isola con pranzo a bordo.

Alloggi e hotel a Samotracia hanno offerta turistica molto bassa. Non troverete gli albergatori pronti a ricevervi e ad offrirvi una stanza a prezzi stracciati. Sarete voi a dove prenotare una camera in un modesto ma accogliente albergo tra Kamariotissa, Chora e Therma. Tuttavia si può richiedere gratuitamente il trasporto da e per il porto.

Dove dormire a Samotracia

Ci sono diversi hotel a Samotracia posizionati nei punti più importanti dell’isola, e praticamente tutti ben collegati con la rete dei trasporti presente. Sono poi disponibili diversi appartamenti in affitto, molti dei quali si possono affittare direttamente con gli abitanti di Samotracia. In questo modo il risparmio è garantito. A differenza degli hotel, gli appartamenti sono posizionati anche fuori dai centri abitati, in zone più isolate. Converrà quindi affittare un mezzo per muoversi comodamente. Molto interessante anche la possibilità di affittare uno studios a Samotracia, soluzione che risulta più economica rispetto alle prime due elencante. Sono distribuiti lungo tutta l’isola.

Samotracia è un’isola con la più alta catena montuosa dell’Egeo, dove il Monte Fengari supera i 1600 metri. Quasi dimenticata dalle rotte turistiche principali porta con sé il mistero legato al Culto dei Grandi Dei, ancor più antico di quello degli Dei dell'Olimpo. L’isola è famosa per una delle statue più ammirate al mondo, la vittoria di Samotracia (conosciuta anche come Nike di Samotracia), conservata al Louvre.

Samotracia la raggiungi in traghetto dal porto di Alessandropoli, nel nord della Grecia. Samotracia non ha aeroporto, e i collegamenti in traghetto con le isole vicine (di solito solo Lemnos e Lesbos) variano molto a seconda della stagione, ma non ti illudere. Le connessioni più affidabili sono con la terraferma. Ci sono diversi traghetti a settimana dal porto di Kavala e quattro al giorno appunto da Alessandropoli. Come capita spesso per ogni isola greca gli orari cambiano in modo imprevedibile, quindi attenzione. 

Perché scegliere Samotracia

Samotracia è sicuramente una meta non convenzionale per una vacanza in Grecia. Diciamo che se è la tua prima volta in un'isola ellenica forse è la meno indicata. La si può però agganciare ad un tour organizzato che potrebbe partire perché no da un'isola più turistica come Lemnos, oppure se sei in Calcidica con i propri mezzi puoi proseguire il viaggio verso Kavala e poi decidere per Thassos e Samotracia. 

Se decidi di farci visita ti accorgerai subito che l’isola è pressoché dominata dalla montagna che si erge al centro e ci sono moltissimi scenari naturali da scoprire. I villaggi circondano questo picco. Il porto principale dell’isola si trova a Kamariotissa, estremo nord ovest dell’isola.

È l’unico accesso dell’isola dato che come detto prima non esiste un aeroporto qui. Kamariotissa non è molto grande ma sicuramente molto accogliente. Il suo porto si colora con le barche di tutti i tipi ormeggiate qui e le taverne sapranno soddisfare la tua fame e la curiosità di assaggiare piatti tipici. 

La Chora è poco distante, solo 5 km dal porto, e prende il nome dall'isola, Samothraki. Qui si gode di uno splendido panorama poiché la sua posizione in epoca bizantina fu scelta per la visuale che garantiva e per la protezione che le due falesie che la racchiudono garantivano.

Ma il posto in assoluto più interessante e che devi visitare è il Santuario dei Grandi Dei, proseguendo lungo la costa nord di Samotracia. E' un luogo di culto che affascina per il mistero che ancora avvolge le cerimonie e i rituali dell’epoca, ancora non del tutto svelati.

Non sono tante le spiagge sull’isola di Samotracia in quanto la costa è molto stretta a causa della grossa montagna che praticamente si getta a picco sul mare in diversi punti. Le poche spiagge che si trovano sono formate da ciottoli nella zona nord, mentre al sud ci sono alcune piccole calette sabbiose tra scogli e costa alta. Samotracia è rinomata per la sua diversità di bellezze naturali. E tranne Kipos e Pahia Ammos le altre spiagge sono accessibili solo in barca. La spiaggia di Vatos è una delle tappe più intriganti raggiungibili con un' imbarcazione. Vediamo nel dettaglio le caratteristiche delle sopracitate. 

Spiaggia di Kipos 

E' una lunga spiaggia di sabbia dorata e ciottoli con acque blu. E' raggiungibile in barca da Therma o Kamariotissa. Se volete accedere tramite sentieri escursionistici è possibile ma c'è da tener presente che alcuni tratti sono davvero tortuosi. È la spiaggia più a est della costa meridionale da cui a volte si intravede il profilo dell’isola turca di Imvros. Non attrezzata.

Spiaggia di Pahia Ammos

È una spiaggia di sabbia lunga 800 metri raggiungibile in caicco da Kamariotissa o con una stradina tortuosa proseguendo a sud di Lakkoma per circa 8 km. E' la spiaggia più bella di Samotracia ed è anche attrezzata.

Spiaggia di Vatos

Questa piccola spiaggetta di ciottoli e sabbia è poco distante da Pahia Ammos e ha un settore riservato ai nudisti. Si può raggiungere con un battello turistico che parte da Therma e qui effettua una sosta. Lì è presente la cascata di Kremasto che precipita acqua in mare da 180 metri di altezza. Non attrezzata.

Sorgenti, cascate gigantesche, pendii rocciosi. Se ci dovessimo chiedere solo guardando le foto dell'isola cosa fare a Samotracia credo la risposta arrivi dritta agli occhi. Massimo relax, tante belle escursioni e tanta storia da acquisire. Samotracia è la possibilità di vedere un'isola greca meno commercializzata che rimane ricca di meraviglie naturali, una delle più alte catene montuose dell'Egeo, con cascate e piscine naturali per il nuoto, un paesaggio che rimane verde fino alla fine dell'estate e spiagge appartate di sabbia e ciottoli. Qui una selezione di quello che non dovete perdere di questa isola.

Santuario dei Grandi Dei

A circa 6 km a nord est di Kamariotissa, il Santuario dei Grandi Dei è uno dei siti archeologici più misteriosi della Grecia. I Traci costruirono questo tempio alle loro divinità della fertilità intorno al 1000 aC. Dal 5 ° secolo aC, i riti e i sacrifici segreti associati al culto avevano attratto famosi pellegrini, tra cui la regina egiziana Arsinou, Filippo II di Macedonia (padre di Alessandro Magno) e lo storico greco Erodoto. Sorprendentemente, il santuario funzionò fino a quando il paganesimo fu proibito nel IV secolo d.C. 

Dopo la visita al Santuario dei Grandi Dei potete concedervi una rilassante e corroborante passeggiata lungo uno dei sentieri di Samotracia. Purtroppo non sono così ben segnalati quindi avrete bisogno di una guida locale per scoprire le meraviglie di questi boschi, ma ci sono numerose agenzie che organizzano escursioni.

Sorgenti termali a Samotracia

La maggior parte dei turisti si concentra nel villaggio di Thermà, sulla costa nord dell’isola, famoso anche per le sorgenti termali che sgorgano nelle sue vicinanze, ma soprattutto per essere il punto di partenza di diverse escursioni.

Cascate di Paradeisos

Uno dei sentieri che partono dalle sorgenti termali, porta verso le cascate Paradeisos. Con un sentiero di 100 metri si arriva in una zona piena di pozze e cascate, di cui la più alta misura 30 metri. Un paesaggio decisamente poco familiare con la Grecia, ma meraviglioso e molto rinfrescante, soprattutto se verrete a fare un bagno qui in piena estate. Quasi parallela alle Cascate si trova anche la Gola di Ghria Vathra, dove si trovano diverse piscine naturali tra le rocce, ideali per un bagno refrigerante.

Proseguendo ancora lungo la costa nord est arriviamo finalmente al fiume Fonias, altro posto imperdibile. I primi 40 minuti di sentiero vi porteranno ad una piscina naturale molto grande, alimentata da una cascata di 12 metri. Proseguendo ci sono altre 5 cascate, ma i sentieri non sono segnalati per cui affidatevi sempre ad una guida locale prima di iniziare il vostro tour.

La festa del Plenilunio di agosto

Infine la gita del Plenilunio d’agosto è un’esperienza consigliata ai giovani e agli spiriti avventurieri. Il giorno della luna piena del mese di agosto si sale fino ad uno spiazzo a 1200 metri, ci si accampa e si festeggia per tutta la notte, dopo di che alle prime luci dell’alba si raggiunge la vetta per ammirare il sorgere del sole.

Gita in barca a Samotracia

Data la conformazione dell’isola, con una costa alta, sarà molto interessante visitare i punti inaccessibili via terra dell’isola con una gita, che prevede un giro attorno all’isola con pranzo a bordo.

Premessa. Per spostarsi a Samotracia dovete tenere conto che in autobus c’è una sola linea che collega i principali villaggi dell’isola, con partenza da Kamariotissa. In estate le corse aumentano, ma è possibile raggiungere solo Chora, Paleopolis (dove si trova il Santuario), Therma e i villaggi sul versante sud della montagna. Qui trovate gli orari degli autobus a Samotracia. Per noleggiare un’auto o uno scooter ci si può rivolgere alle agenzie sul porto a Kamariotissa, che hanno a disposizione anche fuoristrada, adatti per raggiungere alcune spiagge più remote.

Samotracia non ha aeroporto per cui si arriva su questa isola solo via mare. Il porto di riferimento è quello di Alexandropoli, nella Grecia nord-orientale, e la compagnia che copre la tratta è la Saos. Il prezzo medio a persone per tratta è di € 15,00, mentre per due persone più un’auto il prezzo è di € 85,00. La frequenza è di 1 corsa al giorno fino a 3 corse giornaliere in estate.

Per raggiungere Alexandropoli sarà necessario fare scalo all’aeroporto di Atene. I voli sono 3-4 al giorno. È consigliabile comunque consultare i siti delle compagnie, in quanto con l’arrivo della stagione estiva alcune corse potrebbero essere aggiunte anche con partenza da altri porti.

Alloggi e hotel a Samotracia hanno offerta turistica molto bassa. Non troverete gli albergatori pronti a ricevervi e ad offrirvi una stanza a prezzi stracciati. Sarete voi a dove prenotare una camera in un modesto ma accogliente albergo tra Kamariotissa, Chora e Therma. Tuttavia si può richiedere gratuitamente il trasporto da e per il porto.

Dove dormire a Samotracia

Ci sono diversi hotel a Samotracia posizionati nei punti più importanti dell’isola, e praticamente tutti ben collegati con la rete dei trasporti presente. Sono poi disponibili diversi appartamenti in affitto, molti dei quali si possono affittare direttamente con gli abitanti di Samotracia. In questo modo il risparmio è garantito. A differenza degli hotel, gli appartamenti sono posizionati anche fuori dai centri abitati, in zone più isolate. Converrà quindi affittare un mezzo per muoversi comodamente. Molto interessante anche la possibilità di affittare uno studios a Samotracia, soluzione che risulta più economica rispetto alle prime due elencante. Sono distribuiti lungo tutta l’isola.

Alloggi e hotel a Samotracia hanno offerta turistica molto bassa. Non troverete gli albergatori pronti a ricevervi e ad offrirvi una stanza a prezzi stracciati. Sarete voi a dove prenotare una camera in un modesto ma accogliente albergo tra Kamariotissa, Chora e Therma. Tuttavia si può richiedere gratuitamente il trasporto da e per il porto.

Dove dormire a Samotracia

Ci sono diversi hotel a Samotracia posizionati nei punti più importanti dell’isola, e praticamente tutti ben collegati con la rete dei trasporti presente. Sono poi disponibili diversi appartamenti in affitto, molti dei quali si possono affittare direttamente con gli abitanti di Samotracia. In questo modo il risparmio è garantito. A differenza degli hotel, gli appartamenti sono posizionati anche fuori dai centri abitati, in zone più isolate. Converrà quindi affittare un mezzo per muoversi comodamente. Molto interessante anche la possibilità di affittare uno studios a Samotracia, soluzione che risulta più economica rispetto alle prime due elencante. Sono distribuiti lungo tutta l’isola.

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in Aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura, relax