Lesbos

Lesbos è la patria della poetessa Saffo, ricca di innumerevoli bellezze, tesori gloriosi, con i profumi della terra e del mare. Un interscambio di scenari morfologici rendono l'isola diabolica e nel frattempo raffinata e armoniosa

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio Romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura e relax

SUPERFICIE

1632,8 km²

AEROPORTO

Nazionale

PORTO

Mitilene

COLLEGAMENTO PIU' VELOCE

Volo con scali

PRESIDIO SANITARIO

Ospedale

PRESENZA TURISTICA

NIGHTLIFE UNDER 30

NIGHTLIFE OVER 30

SPIAGGE

Sabbia, ciottoli

SPIAGGE SERVIZI

Prevalentemente attrezzate

SPIAGGE PER BAMBINI

Si

CAMPEGGIO ATTREZZATO

Si

NATURISMO

Si

PUNTI DI INTERESSE

Castello di Molyvos, Castello di Mitilene, Tempio di Dioniso, Panagia Kryfti, Terme di Eftalou

ATTIVITA'

Diving Escursione Tour dell'isola Giro in barca Snorkeling Pesca Kitesurf Pesca subacquea Windsurf Osservazione uccelli Arrampicata Trekking Mountain bike Canoa Kayak Passeggiata a cavallo 

Lesbos, quasi inglobata dalla costa turca su cui si affaccia, è la terza isola più grande della Grecia. A Lesbos, spesso italianizzata in Lesbo, la natura ha deciso di impegnarsi per rendere l’isola un luogo realmente imperdibile.

Un territorio diviso in 3 grosse penisole con 3 ambienti diversi: terreno arido e desertico a nord, aree umide e calde intorno al golfo centrale, e spiagge da favola nella estrema penisola sud. A questo si aggiunge che a Lesbos nacque la poetessa Saffo, simbolo per eccellenza della libertà delle donne omosessuali dette da allora lesbiche. 

Lesbos ha un aeroporto nazionale che opera voli giornalieri da Atene. Il viaggio è di circa 45 minuti. Lesbos la puoi raggiungere anche dal porto del Pireo. Il viaggio dura dalle 9 alle 15 ore in base alla tratta e alle soste su altre isole. Lesbos è infatti collegata anche con le isole di Chios, Fourni, Ikaria e Lemnos.

Perché scegliere Lesbos

Non appena arriverai a Lesbos avrai solo l’imbarazzo della scelta e forse una settimana non basterà per vedere tutto quello che l’isola ha da proporti. Qui si incrociano poesia, spiagge da sogno e meraviglie della natura come la foresta pietrificata. E il quadro non è completo se non si parla delle quasi 300 specie di uccelli che popolano questa terra. 

Skala Eresou è la città che si trova a ovest, nella prima delle tre punte di cui è formata l’isola. È qui che nacque la poetessa Saffo, ed è qui che ogni anno si svolge una manifestazione che celebra la sua “madrina” con numerosi eventi. Musica live, cinema all’aperto, danze greche, sport, poesia e meditazione sono solo alcune delle iniziative che si tengono durante le due settimane di programmazione. 

Alle spalle del paese troverai invece uno dei paesaggi più suggestivi e misteriosi (ma anche affascinanti) di tutta la Grecia. La Foresta pietrificata, che deve il suo nome alla presenza di alberi e arbusti letteralmente pietrificati dalla fuoriuscita di lava in seguito ad una forte eruzione del vulcano, ora inattivo, Ordymnos

Questo paesaggio a tratti lugubre ma sicuramente unico al mondo è stato dichiarato Monumento Naturale Protetto nel 1985, ed è inserito nella Rete Globale dei Geoparchi dell’UNESCO. Nei pressi troverai anche un museo dedicato.

Lesbos è anche patria della coltivazione di olive e della produzione di ouzo. Alle olive e all’olio sono stati dedicati due musei, di cui uno ospitato in un vecchio frantoio poco distante dal golfo centrale dell’isola e un altro verso sud. Il Museo dell’ouzo si trova invece a Plomari, nella zona sud di Lesbo, tra spiagge meravigliose e numerosi bar e taverne che dell’ouzo fanno la loro principale attrazione. Sempre nella zona sud dell’isola si trovano anche diverse sorgenti termali. A Polyhnitos ci sono due sorgenti, una omonima e l’altra chiamata Lisvorio Spa. Un vero peccato non visitarla!

La costa dell’isola di Lesbo è molto lunga, e di spiagge se ne incontrano veramente tante. I due golfi dell’isola, ovvero quello di Kalloni e quello di Gera, contribuiscono a rendere veramente difficile la mappatura di tutte le più belle spiagge di Lesbos, per cui bisognerà scegliere di visitarne solo alcune. Qui vi elenchiamo le principali che potete tenere in considerazione.

Spiaggia di Agios Isidoros 

Altrimenti conosciuta come la spiaggia di Plomari è una lunga spiaggia sabbiosa con acque blu situata sul lato sud dell'isola. La spiaggia è organizzata con numerosi servizi tra cui lettini e ombrelloni, bar sulla spiaggia e taverne. 

Spiaggia di Campo Antissa

Campo Antissa si trova nei pressi del villaggio di Antissa, che la guarda dal crinale della montagna sulla quale si trova. Insieme alla spiaggia di Gavatha funge da porticciolo per il piccolo centro. È un litorale ampio di sabbia e ciottoli, che diventa sabbioso nei pressi della riva e sul fondale dell’acqua, molto silenzioso e appartato soprattutto nel lato ovest. La zona di Gavatha ospita anche uno stagno con delle tartarughe. Non attrezzata.

Spiaggia di Eftalou 

Proseguendo lungo il litorale nord in direzione ovest troviamo questa spiaggia di ciottoli, non molto distante dalla cittadina di Molyvos. E' una spiaggia lunga e ampia orlata da alberi e costeggiata alle spalle da diversi hotel. Per raggiungerla si può anche approfittare dell’autobus che ogni giorno parte da Molyvos. Non è attrezzata.

Spiaggia di Geras 

Questa spiaggia si trova invece nel suo golfo omonimo, nel versante sud est dell’isola, a poca distanza dal capoluogo Mytilini. Questa spiaggetta sabbiosa è orlata di pini e bagnata da acque blu nelle quali confluiscono anche quelle della vicina sorgente termale. Nei suoi dintorni alloggi e taverne a disposizione di tutti ma non è attrezzata.

Spiaggia di Kagia

È una delle spiagge di sabbia più a nord dell’isola, vicino al villaggio di Sikaminia. Dato che si trova al di là del promontorio non è attrezzata e nemmeno molto frequentata, e questo la rende un posto piacevolissimo dove il mare blu e i verdi alberi che le fanno da sfondo trasmettono pace e armonia.

Spiaggia di Melinda 

Si trova nei pressi del suo villaggio ed è una spiaggia di sabbia, piuttosto larga, ma non attrezzata. Accompagnata da uno splendido mare smeraldo, a Melindi trovate le taverne e gli alloggi nei villaggi di Paleohori e Drota, a nord di questo tratto di litorale, e a Plomari, a sud.

Spiaggia di Molyvos 

Molyvos è la spiaggia di ciottoli della cittadina omonima, ma nonostante ciò mai troppo affollata. Ovviamente qui abbiamo tutti i servizi e attrezzature di cui possiate aver bisogno, il mare è cristallino e il fondale mai troppo alto e spesso le acque sono calme.

Spiaggia di Mytilini

La spiaggia del capoluogo e come tale quella con i migliori servizi di tutta Lesbo, ulteriore motivo per cui sia anche l’unica a pagamento di tutta l’isola. Il suo litorale è sabbioso, fine e bagnato da un bel mare chiaro, quasi trasparente per quanto sia pulito. Ci sono lettini, ombrelloni, cabine e anche un servizio docce. Ovviamente in estate succede spesso che sia affollata.

Spiaggia di Mythimna

Anche questa è la spiaggia ufficiale della cittadina di Molyvos, e anche qui i servizi non mancano. Un tratto è persino attrezzato con cabine in cui potersi cambiare. Il litorale è sabbioso.

Spiaggia di Nifida 

Questa bella spiaggia gode di un litorale sabbioso e di un mare calmo grazie alla protezione del golfo in cui si affaccia. Alle sue spalle verdi alberi che le fanno da cornice  e trovandosi in una importante località turistica non mancano i servizi sulla spiaggia.

Spiaggia di Petra 

Questa spiaggia, di fronte al piccolo centro di Petra, offre dei buoni servizi turistici quali ombrelloni, lettini e taverne. Il mare è meraviglioso e compete con la chiarezza della sabbia fine di questa spiaggia. Nei pressi del villaggio di Petra troviamo anche le due spiaggette minori di Anaxos, anch’essa sabbiosa e attrezzata, e Ampelia, sabbiosa ma incontaminata.

Spiaggia di Skala Eresou 

Nei pressi del famoso villaggio di Saffo, questa spiaggia di sabbia si presta alle famiglie con bambini per via dei fondali piuttosto bassi, anche se a ridosso della riva si forma un piccolo scalino prima dell’ingresso in acqua spesso orlato di sassolini. Ci sono diverse strutture turistiche e nella cittadina di Eressos taverne e bar.

Spiaggia di Skala Kallonis 

Questa spiaggia si trova nei pressi del villaggio che oltre a dare il nome alla spiaggia lo dà anche all’intero golfo su cui si affaccia. La spiaggia è quindi piuttosto famosa, e per questo ben servita dal punto di vista delle attrezzature. Il litorale è sabbioso e ampio e il fondale basso e calmo: una vera goduria!

Spiaggia di Skala Polyhnitou 

Pochi km a nord del villaggio di Polyhnitou si trova questa meravigliosa spiaggia ampia, dalla sabbia fine e dorata che si riflette in un’acqua calma, trasparente e vicina alle sorgenti termali di Agios Ioannis. Nei pressi del villaggio sono disponibili alloggi ma anche taverne. Non ci sono però attrezzature balneari.

Spiaggia di Sigri

Nei pressi del villaggio omonimo, questo tratto di litorale è ampio e all’interno di una baia protetta nelle cui vicinanze si trovano anche diversi hotel. Non serve dire che anche qui il mare lascia stupiti per la sua trasparenza e per il fatto che sia spesso calmo. Sigri è sabbiosa e non è attrezzata.

Spiaggia di Vatera

Questa è la spiaggia più grande ed è considerata anche una delle più belle spiagge di tutta l’isola di Lesbo. Lunga, ampia, sabbiosa e  ben attrezzata è situata vicino al villaggio di cui porta il nome. E' anche protetta dai venti estivi per cui le sue acque sono sempre calme. Numerosi servizi e acque pulite fanno sì che ogni anno questa spiaggia ottenga il riconoscimento della Bandiera Blu.

Lesbos è un’isola greca con aeroporto, oltretutto raggiungibile con voli diretti. Ma non da tutti i paesi europei. L’Italia ad esempio non ha un aeroporto collegato direttamente con quello di Lesbos. Quindi per arrivare a Lesbos in aereo bisognerà fare per forza scalo.  La prima soluzione è quella di atterrare all’aeroporto di Atene, e da qui prendere il secondo volo alla volta di Mytilini, l’aeroporto dell’isola di Lesbos. Stessa cosa si può fare atterrando a Salonicco, da dove prendere un secondo volo alla volta dell’isola di Lesbos. Questa potrebbe risultare la soluzione più economica, in quanto i voli per Salonicco sono solitamente più economici di quelli per Atene.

Raggiungere Lesbos da altre isole in aereo

L'isola di Lesbos è raggiungibile con un aereo, anche da altri aeroporti. Da Volos sul continente, e poi Creta, Rodi, Ikaria e Samos. In questo modo potete pensare di acquistare un volo diretto ad esempio per Rodi, dove trascorrere una parte della vostra vacanza, poi volo per Lesbos e a quel punto o rientrare dalla vacanza facendo scalo ad Atene oppure altro volo ad esempio per Creta e da qui volo di ritorno. Grosso vantaggio dei voli interni tra le isole quindi, è poter fare una vacanza a Lesbos che comprenda più isole raggiungibili comodamente.

Raggiungere Lesbos in traghetto

A Lesbos si può arrivare anche in traghetto, partendo dal porto del Pireo. Se arrivate ad Atene in aereo, raggiungete dall’aeroporto di Atene il porto del Pireo e da qui potrete imbarcarvi con la Blue Star Ferries (5 corse settimanali), con una traversata della durata di 9h e 30 min, oppure con la Hellenic Seaways (8 corse settimanali) che impiegherà 11h circa di traversata.

Lesbos è un'isola con innumerevoli bellezze e non bisogna mai dimenticare che è una terra vulcanica con sorgenti calde, oltre ad avere la più grande foresta pietrificata dalla lava al mondo. Cosa fare a Lesbos? Tra monumenti e attività naturistiche non mancano le scelte, come per gli sport acquatici del resto. Qui una selezioni delle principali cose da vedere e fare su quest'isola dell'Egeo Nord-orientale.

Castello di Molyvos

Se ti trovi a Molyvos (Mithymna) nel nord di Lesbos, non puoi perdere il castello bizantino in cima alla città. Il castello di Molyvos risale all'XI secolo ma è stato costruito su una roccaforte molto più antica, forse risalente al periodo arcaico. La fortezza respinse gli attacchi di Smirne e fu rinforzata dai veneziani che anticipavano un'invasione degli ottomani. Il castello è costruito su una trachite rossiccia e per entrare devi attraversare tre porte, l'ultima delle quali è realizzata in robusto legno placcato di metallo.

Castello di Mitilene

Con un'estensione di circa 25 ettari il castello di Mitilene è una delle più grandi roccaforti del Mediterraneo. Le sue fondamenta risalgono all' imperatore Giustiniano nel VI secolo e potrebbero essere state costruite sull'antica acropoli. Nel 14 ° secolo il castello della Torre della Regina era la residenza di Francesco I Gattilusio, il sovrano genovese di Lesbos. Il complesso è parzialmente in rovina, ma alcuni elementi intatti rimangono, come la Queen's Tower, scolpita con stemmi, la cisterna bizantina, un monastero islamico (Tekke) e l'hammam ottomano. 

Il birdwatching a Lesbos

Spostandosi invece nel golfo di Kalloni, nei pressi della cittadina di Skala Kalloni le zone umide offrono un ambiente ideale per il birdwatching. Qui potete avvistare alcune delle numerose specie di uccelli che vivono o migrano sull’isola di Lesbos. In questa area in particolare ne potreste trovare fino a 130 specie diverse. Su Lesbos vivono anche 50 specie di farfalle.

Percorsi nella natura e nell’arte, il trekking

Per chi invece amasse camminare ci sono diversi itinerari tra gli ulivi nella zona sud di Lesvos. Uno va da Melinda a Paleohori terminando presso il frantoio. Un altro porta fino alla Panagia Kryfti, una chiesa nei pressi di una sorgente termale. Infine l’itinerario Paleohori – Rahidi vi porterà in questo piccolo villaggio dove la corrente elettrica è arrivata nel 2001. Ultimo sito da segnalare per una interessante passeggiata è il Tempio di Dioniso poco lontano da Vatera, sempre a sud. In queste zone sono state rinvenute tracce di un accampamento militare. La mitologia le fa combaciare con il campo base descritto da Omero nell’Iliade usato dai Greci che andavano alla guerra Troia.

Gite ed escursioni in barca

Partendo dal porto di Molyvos (chiamata dai locali Mithymna) potete prenotare un’escursione in barca per le spiagge di Skala Sykaminias e Eftalou che sono nelle vicinanze. Su questa seconda spiaggia si trova un altro centro termale molto frequentato dagli isolani e dai turisti.

Sport acquatici

Per gli amanti non mancano i centri per dedicarsi agli sport acquatici e ai giochi in acqua. Possibilità di noleggiare attrezzatura per Kayak, windsurf e tanto altro.
Immersioni centri diving. I fondali di Lesbos sono molto interessanti.

L’isola di Lesbos è molto grande e, nonostante il turismo non sia la sua principale fonte di reddito, ha comunque una vasta gamma di sistemazioni per i turisti. Gli alloggi e hotel a Lesbos vanno scelti meticolosamente in quanto non è un’isola piccola e a seconda di come vi sposterete o dal tipo di soluzione che preferite durante la vostra vacanza, bisognerà decidere la zona in cui prenotare.

Dove dormire a Lesbos

Le due maggiori città di Mytilini e Molyvos/Mithymna offrono per lo più hotel, anche di buon livello, pensioni o affittacamere. Ci sono anche appartamenti nel cui caso bisognerà richiedere un preventivo con un po’ in anticipo. Infatti i singoli proprietari dispongono al massimo di un paio di soluzioni. A Lesbos difatti ci sono parecchie strutture gestite direttamente dai proprietari. Questo garantirà un importante risparmio sul costo dell’alloggio.

Skala Eresou, per il suo legame con la poetessa Saffo e per il relativo grande evento che vi si svolge, ha sviluppato un servizio di ospitalità alquanto singolare: la maggior parte delle strutture accettava solo donne. Ad oggi questo succede molto raramente.

Nel resto dell’isola troverete sicuramente molte soluzioni che vanno dagli appartamenti agli hotel, in particolare lungo la costa e dove le spiagge sono più quotate. Soprattutto gli studios, soluzioni queste più economiche vi permetteranno di avere in uno spazio più racchiuso, tutto ciò che necessita per un alloggio durante una vacanza a Lesbos.

Lesbos, quasi inglobata dalla costa turca su cui si affaccia, è la terza isola più grande della Grecia. A Lesbos, spesso italianizzata in Lesbo, la natura ha deciso di impegnarsi per rendere l’isola un luogo realmente imperdibile.

Un territorio diviso in 3 grosse penisole con 3 ambienti diversi: terreno arido e desertico a nord, aree umide e calde intorno al golfo centrale, e spiagge da favola nella estrema penisola sud. A questo si aggiunge che a Lesbos nacque la poetessa Saffo, simbolo per eccellenza della libertà delle donne omosessuali dette da allora lesbiche. 

Lesbos ha un aeroporto nazionale che opera voli giornalieri da Atene. Il viaggio è di circa 45 minuti. Lesbos la puoi raggiungere anche dal porto del Pireo. Il viaggio dura dalle 9 alle 15 ore in base alla tratta e alle soste su altre isole. Lesbos è infatti collegata anche con le isole di Chios, Fourni, Ikaria e Lemnos.

Perché scegliere Lesbos

Non appena arriverai a Lesbos avrai solo l’imbarazzo della scelta e forse una settimana non basterà per vedere tutto quello che l’isola ha da proporti. Qui si incrociano poesia, spiagge da sogno e meraviglie della natura come la foresta pietrificata. E il quadro non è completo se non si parla delle quasi 300 specie di uccelli che popolano questa terra. 

Skala Eresou è la città che si trova a ovest, nella prima delle tre punte di cui è formata l’isola. È qui che nacque la poetessa Saffo, ed è qui che ogni anno si svolge una manifestazione che celebra la sua “madrina” con numerosi eventi. Musica live, cinema all’aperto, danze greche, sport, poesia e meditazione sono solo alcune delle iniziative che si tengono durante le due settimane di programmazione. 

Alle spalle del paese troverai invece uno dei paesaggi più suggestivi e misteriosi (ma anche affascinanti) di tutta la Grecia. La Foresta pietrificata, che deve il suo nome alla presenza di alberi e arbusti letteralmente pietrificati dalla fuoriuscita di lava in seguito ad una forte eruzione del vulcano, ora inattivo, Ordymnos

Questo paesaggio a tratti lugubre ma sicuramente unico al mondo è stato dichiarato Monumento Naturale Protetto nel 1985, ed è inserito nella Rete Globale dei Geoparchi dell’UNESCO. Nei pressi troverai anche un museo dedicato.

Lesbos è anche patria della coltivazione di olive e della produzione di ouzo. Alle olive e all’olio sono stati dedicati due musei, di cui uno ospitato in un vecchio frantoio poco distante dal golfo centrale dell’isola e un altro verso sud. Il Museo dell’ouzo si trova invece a Plomari, nella zona sud di Lesbo, tra spiagge meravigliose e numerosi bar e taverne che dell’ouzo fanno la loro principale attrazione. Sempre nella zona sud dell’isola si trovano anche diverse sorgenti termali. A Polyhnitos ci sono due sorgenti, una omonima e l’altra chiamata Lisvorio Spa. Un vero peccato non visitarla!

La costa dell’isola di Lesbo è molto lunga, e di spiagge se ne incontrano veramente tante. I due golfi dell’isola, ovvero quello di Kalloni e quello di Gera, contribuiscono a rendere veramente difficile la mappatura di tutte le più belle spiagge di Lesbos, per cui bisognerà scegliere di visitarne solo alcune. Qui vi elenchiamo le principali che potete tenere in considerazione.

Spiaggia di Agios Isidoros 

Altrimenti conosciuta come la spiaggia di Plomari è una lunga spiaggia sabbiosa con acque blu situata sul lato sud dell'isola. La spiaggia è organizzata con numerosi servizi tra cui lettini e ombrelloni, bar sulla spiaggia e taverne. 

Spiaggia di Campo Antissa

Campo Antissa si trova nei pressi del villaggio di Antissa, che la guarda dal crinale della montagna sulla quale si trova. Insieme alla spiaggia di Gavatha funge da porticciolo per il piccolo centro. È un litorale ampio di sabbia e ciottoli, che diventa sabbioso nei pressi della riva e sul fondale dell’acqua, molto silenzioso e appartato soprattutto nel lato ovest. La zona di Gavatha ospita anche uno stagno con delle tartarughe. Non attrezzata.

Spiaggia di Eftalou 

Proseguendo lungo il litorale nord in direzione ovest troviamo questa spiaggia di ciottoli, non molto distante dalla cittadina di Molyvos. E' una spiaggia lunga e ampia orlata da alberi e costeggiata alle spalle da diversi hotel. Per raggiungerla si può anche approfittare dell’autobus che ogni giorno parte da Molyvos. Non è attrezzata.

Spiaggia di Geras 

Questa spiaggia si trova invece nel suo golfo omonimo, nel versante sud est dell’isola, a poca distanza dal capoluogo Mytilini. Questa spiaggetta sabbiosa è orlata di pini e bagnata da acque blu nelle quali confluiscono anche quelle della vicina sorgente termale. Nei suoi dintorni alloggi e taverne a disposizione di tutti ma non è attrezzata.

Spiaggia di Kagia

È una delle spiagge di sabbia più a nord dell’isola, vicino al villaggio di Sikaminia. Dato che si trova al di là del promontorio non è attrezzata e nemmeno molto frequentata, e questo la rende un posto piacevolissimo dove il mare blu e i verdi alberi che le fanno da sfondo trasmettono pace e armonia.

Spiaggia di Melinda 

Si trova nei pressi del suo villaggio ed è una spiaggia di sabbia, piuttosto larga, ma non attrezzata. Accompagnata da uno splendido mare smeraldo, a Melindi trovate le taverne e gli alloggi nei villaggi di Paleohori e Drota, a nord di questo tratto di litorale, e a Plomari, a sud.

Spiaggia di Molyvos 

Molyvos è la spiaggia di ciottoli della cittadina omonima, ma nonostante ciò mai troppo affollata. Ovviamente qui abbiamo tutti i servizi e attrezzature di cui possiate aver bisogno, il mare è cristallino e il fondale mai troppo alto e spesso le acque sono calme.

Spiaggia di Mytilini

La spiaggia del capoluogo e come tale quella con i migliori servizi di tutta Lesbo, ulteriore motivo per cui sia anche l’unica a pagamento di tutta l’isola. Il suo litorale è sabbioso, fine e bagnato da un bel mare chiaro, quasi trasparente per quanto sia pulito. Ci sono lettini, ombrelloni, cabine e anche un servizio docce. Ovviamente in estate succede spesso che sia affollata.

Spiaggia di Mythimna

Anche questa è la spiaggia ufficiale della cittadina di Molyvos, e anche qui i servizi non mancano. Un tratto è persino attrezzato con cabine in cui potersi cambiare. Il litorale è sabbioso.

Spiaggia di Nifida 

Questa bella spiaggia gode di un litorale sabbioso e di un mare calmo grazie alla protezione del golfo in cui si affaccia. Alle sue spalle verdi alberi che le fanno da cornice  e trovandosi in una importante località turistica non mancano i servizi sulla spiaggia.

Spiaggia di Petra 

Questa spiaggia, di fronte al piccolo centro di Petra, offre dei buoni servizi turistici quali ombrelloni, lettini e taverne. Il mare è meraviglioso e compete con la chiarezza della sabbia fine di questa spiaggia. Nei pressi del villaggio di Petra troviamo anche le due spiaggette minori di Anaxos, anch’essa sabbiosa e attrezzata, e Ampelia, sabbiosa ma incontaminata.

Spiaggia di Skala Eresou 

Nei pressi del famoso villaggio di Saffo, questa spiaggia di sabbia si presta alle famiglie con bambini per via dei fondali piuttosto bassi, anche se a ridosso della riva si forma un piccolo scalino prima dell’ingresso in acqua spesso orlato di sassolini. Ci sono diverse strutture turistiche e nella cittadina di Eressos taverne e bar.

Spiaggia di Skala Kallonis 

Questa spiaggia si trova nei pressi del villaggio che oltre a dare il nome alla spiaggia lo dà anche all’intero golfo su cui si affaccia. La spiaggia è quindi piuttosto famosa, e per questo ben servita dal punto di vista delle attrezzature. Il litorale è sabbioso e ampio e il fondale basso e calmo: una vera goduria!

Spiaggia di Skala Polyhnitou 

Pochi km a nord del villaggio di Polyhnitou si trova questa meravigliosa spiaggia ampia, dalla sabbia fine e dorata che si riflette in un’acqua calma, trasparente e vicina alle sorgenti termali di Agios Ioannis. Nei pressi del villaggio sono disponibili alloggi ma anche taverne. Non ci sono però attrezzature balneari.

Spiaggia di Sigri

Nei pressi del villaggio omonimo, questo tratto di litorale è ampio e all’interno di una baia protetta nelle cui vicinanze si trovano anche diversi hotel. Non serve dire che anche qui il mare lascia stupiti per la sua trasparenza e per il fatto che sia spesso calmo. Sigri è sabbiosa e non è attrezzata.

Spiaggia di Vatera

Questa è la spiaggia più grande ed è considerata anche una delle più belle spiagge di tutta l’isola di Lesbo. Lunga, ampia, sabbiosa e  ben attrezzata è situata vicino al villaggio di cui porta il nome. E' anche protetta dai venti estivi per cui le sue acque sono sempre calme. Numerosi servizi e acque pulite fanno sì che ogni anno questa spiaggia ottenga il riconoscimento della Bandiera Blu.

Lesbos è un'isola con innumerevoli bellezze e non bisogna mai dimenticare che è una terra vulcanica con sorgenti calde, oltre ad avere la più grande foresta pietrificata dalla lava al mondo. Cosa fare a Lesbos? Tra monumenti e attività naturistiche non mancano le scelte, come per gli sport acquatici del resto. Qui una selezioni delle principali cose da vedere e fare su quest'isola dell'Egeo Nord-orientale.

Castello di Molyvos

Se ti trovi a Molyvos (Mithymna) nel nord di Lesbos, non puoi perdere il castello bizantino in cima alla città. Il castello di Molyvos risale all'XI secolo ma è stato costruito su una roccaforte molto più antica, forse risalente al periodo arcaico. La fortezza respinse gli attacchi di Smirne e fu rinforzata dai veneziani che anticipavano un'invasione degli ottomani. Il castello è costruito su una trachite rossiccia e per entrare devi attraversare tre porte, l'ultima delle quali è realizzata in robusto legno placcato di metallo.

Castello di Mitilene

Con un'estensione di circa 25 ettari il castello di Mitilene è una delle più grandi roccaforti del Mediterraneo. Le sue fondamenta risalgono all' imperatore Giustiniano nel VI secolo e potrebbero essere state costruite sull'antica acropoli. Nel 14 ° secolo il castello della Torre della Regina era la residenza di Francesco I Gattilusio, il sovrano genovese di Lesbos. Il complesso è parzialmente in rovina, ma alcuni elementi intatti rimangono, come la Queen's Tower, scolpita con stemmi, la cisterna bizantina, un monastero islamico (Tekke) e l'hammam ottomano. 

Il birdwatching a Lesbos

Spostandosi invece nel golfo di Kalloni, nei pressi della cittadina di Skala Kalloni le zone umide offrono un ambiente ideale per il birdwatching. Qui potete avvistare alcune delle numerose specie di uccelli che vivono o migrano sull’isola di Lesbos. In questa area in particolare ne potreste trovare fino a 130 specie diverse. Su Lesbos vivono anche 50 specie di farfalle.

Percorsi nella natura e nell’arte, il trekking

Per chi invece amasse camminare ci sono diversi itinerari tra gli ulivi nella zona sud di Lesvos. Uno va da Melinda a Paleohori terminando presso il frantoio. Un altro porta fino alla Panagia Kryfti, una chiesa nei pressi di una sorgente termale. Infine l’itinerario Paleohori – Rahidi vi porterà in questo piccolo villaggio dove la corrente elettrica è arrivata nel 2001. Ultimo sito da segnalare per una interessante passeggiata è il Tempio di Dioniso poco lontano da Vatera, sempre a sud. In queste zone sono state rinvenute tracce di un accampamento militare. La mitologia le fa combaciare con il campo base descritto da Omero nell’Iliade usato dai Greci che andavano alla guerra Troia.

Gite ed escursioni in barca

Partendo dal porto di Molyvos (chiamata dai locali Mithymna) potete prenotare un’escursione in barca per le spiagge di Skala Sykaminias e Eftalou che sono nelle vicinanze. Su questa seconda spiaggia si trova un altro centro termale molto frequentato dagli isolani e dai turisti.

Sport acquatici

Per gli amanti non mancano i centri per dedicarsi agli sport acquatici e ai giochi in acqua. Possibilità di noleggiare attrezzatura per Kayak, windsurf e tanto altro.
Immersioni centri diving. I fondali di Lesbos sono molto interessanti.

Lesbos è un’isola greca con aeroporto, oltretutto raggiungibile con voli diretti. Ma non da tutti i paesi europei. L’Italia ad esempio non ha un aeroporto collegato direttamente con quello di Lesbos. Quindi per arrivare a Lesbos in aereo bisognerà fare per forza scalo.  La prima soluzione è quella di atterrare all’aeroporto di Atene, e da qui prendere il secondo volo alla volta di Mytilini, l’aeroporto dell’isola di Lesbos. Stessa cosa si può fare atterrando a Salonicco, da dove prendere un secondo volo alla volta dell’isola di Lesbos. Questa potrebbe risultare la soluzione più economica, in quanto i voli per Salonicco sono solitamente più economici di quelli per Atene.

Raggiungere Lesbos da altre isole in aereo

L'isola di Lesbos è raggiungibile con un aereo, anche da altri aeroporti. Da Volos sul continente, e poi Creta, Rodi, Ikaria e Samos. In questo modo potete pensare di acquistare un volo diretto ad esempio per Rodi, dove trascorrere una parte della vostra vacanza, poi volo per Lesbos e a quel punto o rientrare dalla vacanza facendo scalo ad Atene oppure altro volo ad esempio per Creta e da qui volo di ritorno. Grosso vantaggio dei voli interni tra le isole quindi, è poter fare una vacanza a Lesbos che comprenda più isole raggiungibili comodamente.

Raggiungere Lesbos in traghetto

A Lesbos si può arrivare anche in traghetto, partendo dal porto del Pireo. Se arrivate ad Atene in aereo, raggiungete dall’aeroporto di Atene il porto del Pireo e da qui potrete imbarcarvi con la Blue Star Ferries (5 corse settimanali), con una traversata della durata di 9h e 30 min, oppure con la Hellenic Seaways (8 corse settimanali) che impiegherà 11h circa di traversata.

L’isola di Lesbos è molto grande e, nonostante il turismo non sia la sua principale fonte di reddito, ha comunque una vasta gamma di sistemazioni per i turisti. Gli alloggi e hotel a Lesbos vanno scelti meticolosamente in quanto non è un’isola piccola e a seconda di come vi sposterete o dal tipo di soluzione che preferite durante la vostra vacanza, bisognerà decidere la zona in cui prenotare.

Dove dormire a Lesbos

Le due maggiori città di Mytilini e Molyvos/Mithymna offrono per lo più hotel, anche di buon livello, pensioni o affittacamere. Ci sono anche appartamenti nel cui caso bisognerà richiedere un preventivo con un po’ in anticipo. Infatti i singoli proprietari dispongono al massimo di un paio di soluzioni. A Lesbos difatti ci sono parecchie strutture gestite direttamente dai proprietari. Questo garantirà un importante risparmio sul costo dell’alloggio.

Skala Eresou, per il suo legame con la poetessa Saffo e per il relativo grande evento che vi si svolge, ha sviluppato un servizio di ospitalità alquanto singolare: la maggior parte delle strutture accettava solo donne. Ad oggi questo succede molto raramente.

Nel resto dell’isola troverete sicuramente molte soluzioni che vanno dagli appartamenti agli hotel, in particolare lungo la costa e dove le spiagge sono più quotate. Soprattutto gli studios, soluzioni queste più economiche vi permetteranno di avere in uno spazio più racchiuso, tutto ciò che necessita per un alloggio durante una vacanza a Lesbos.

L’isola di Lesbos è molto grande e, nonostante il turismo non sia la sua principale fonte di reddito, ha comunque una vasta gamma di sistemazioni per i turisti. Gli alloggi e hotel a Lesbos vanno scelti meticolosamente in quanto non è un’isola piccola e a seconda di come vi sposterete o dal tipo di soluzione che preferite durante la vostra vacanza, bisognerà decidere la zona in cui prenotare.

Dove dormire a Lesbos

Le due maggiori città di Mytilini e Molyvos/Mithymna offrono per lo più hotel, anche di buon livello, pensioni o affittacamere. Ci sono anche appartamenti nel cui caso bisognerà richiedere un preventivo con un po’ in anticipo. Infatti i singoli proprietari dispongono al massimo di un paio di soluzioni. A Lesbos difatti ci sono parecchie strutture gestite direttamente dai proprietari. Questo garantirà un importante risparmio sul costo dell’alloggio.

Skala Eresou, per il suo legame con la poetessa Saffo e per il relativo grande evento che vi si svolge, ha sviluppato un servizio di ospitalità alquanto singolare: la maggior parte delle strutture accettava solo donne. Ad oggi questo succede molto raramente.

Nel resto dell’isola troverete sicuramente molte soluzioni che vanno dagli appartamenti agli hotel, in particolare lungo la costa e dove le spiagge sono più quotate. Soprattutto gli studios, soluzioni queste più economiche vi permetteranno di avere in uno spazio più racchiuso, tutto ciò che necessita per un alloggio durante una vacanza a Lesbos.

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in Aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura, relax