Trikala

Trikala è una cittadina della Tessaglia posizionata nel cuore della Grecia Continentale, giovane e vivace con una animata vita notturna, e con interessanti monumenti artistici religiosi.

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio Romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura e relax

SUPERFICIE

608 km²

AEROPORTO

No

PORTO

No

COLLEGAMENTO PIU' VELOCE

Volo con scali

PRESIDIO SANITARIO

Ospedale

PRESENZA TURISTICA

NIGHTLIFE UNDER 30

NIGHTLIFE OVER 30

CAMPEGGIO ATTREZZATO

Si

PUNTI D'INTERESSE

Fortezza di Trikala, Santuario di Asclepio., Agioi Anargiri, Cappella Profitis Ilias

ATTIVITA'

    

Situata nella pianeggiante vallata attraversata dal fiume Litheos, Trikala, questa cittadina un tempo agricola, è oggi un centro molto animato nella Tessaglia. A farla da padrone sono infatti le biciclette, mezzo preferito dagli abitanti, e i locali che accendono la vita notturna. Per la mitologia greca, Trikala è nota per aver dato i natali al dio della medicina Asclepio.

Cosa vedere a Trikala

Trikala vi sorprenderà per i suoi giardini curati, le ville e le sue stradine piene di locali. Da visitare la Fortezza di Trikala e i giardini che circondano questa fortezza bizantina, da cui ammirare la città. La Fortezza fu restaurata già nel VI secolo d.C. dall’imperatore Giustiniano. Naturalmente si trova in posizione elevata e bisogna fare una piccola salita per raggiungerla. Prima di arrivare alla Fortezza, al bivio che vi conduce, sono situati i resti del Santuario di Asclepio

All’interno della città non bisogna farsi sfuggire l’antico quartiere turco di Varousi, patrimonio dell’umanità, che si estende a est dalla Fortezza. Strette viuzze, con le abitazioni originali del XVII secolo, imponenti e dai balconi sporgenti, oltre alle chiese di notevole rilevanza artistica, tra cui Agioi Anargiri e la Cappella Profitis Ilias. Altro edificio di rilievo storico è la Moschea di Koursoun Tzami, costruita nel XVI secolo dallo stesso architetto che progettò la Moschea Blu di Istanbul e ritenuta una delle più belle della Grecia. Interessanti da visitare sono anche il Museo del Folclore e la Pinacoteca comunale.

Nelle belle serate gli abitanti di Trikala amano attraversare il ponte per raggiungere il quartiere di Manavika, vivace e acceso dalla musica dei suoi molti locali, caffè e ouzeria, dislocati nelle labirinto delle sue stradine. 

Come arrivare a Trikala

Trikala può essere raggiunta in treno e in autobus. In autobus dalla capitale Atene ci sono poco più di 4 ore di strada con 7 corse al giorno da e per Trikala ad un prezzo di 28 euro. Da Salonicco le ore sono 3 e ci sono 5 corse al giorno. 

In treno ci sono corse dirette da Kalambaka, Larissa, Atene (intercity, 4 ore, 2 corse al giorno) e Salonicco (3 ore, 1 corsa al giorno).

Situata nella pianeggiante vallata attraversata dal fiume Litheos, Trikala, questa cittadina un tempo agricola, è oggi un centro molto animato nella Tessaglia. A farla da padrone sono infatti le biciclette, mezzo preferito dagli abitanti, e i locali che accendono la vita notturna. Per la mitologia greca, Trikala è nota per aver dato i natali al dio della medicina Asclepio.

Cosa vedere a Trikala

Trikala vi sorprenderà per i suoi giardini curati, le ville e le sue stradine piene di locali. Da visitare la Fortezza di Trikala e i giardini che circondano questa fortezza bizantina, da cui ammirare la città. La Fortezza fu restaurata già nel VI secolo d.C. dall’imperatore Giustiniano. Naturalmente si trova in posizione elevata e bisogna fare una piccola salita per raggiungerla. Prima di arrivare alla Fortezza, al bivio che vi conduce, sono situati i resti del Santuario di Asclepio

All’interno della città non bisogna farsi sfuggire l’antico quartiere turco di Varousi, patrimonio dell’umanità, che si estende a est dalla Fortezza. Strette viuzze, con le abitazioni originali del XVII secolo, imponenti e dai balconi sporgenti, oltre alle chiese di notevole rilevanza artistica, tra cui Agioi Anargiri e la Cappella Profitis Ilias. Altro edificio di rilievo storico è la Moschea di Koursoun Tzami, costruita nel XVI secolo dallo stesso architetto che progettò la Moschea Blu di Istanbul e ritenuta una delle più belle della Grecia. Interessanti da visitare sono anche il Museo del Folclore e la Pinacoteca comunale.

Nelle belle serate gli abitanti di Trikala amano attraversare il ponte per raggiungere il quartiere di Manavika, vivace e acceso dalla musica dei suoi molti locali, caffè e ouzeria, dislocati nelle labirinto delle sue stradine. 

Come arrivare a Trikala

Trikala può essere raggiunta in treno e in autobus. In autobus dalla capitale Atene ci sono poco più di 4 ore di strada con 7 corse al giorno da e per Trikala ad un prezzo di 28 euro. Da Salonicco le ore sono 3 e ci sono 5 corse al giorno. 

In treno ci sono corse dirette da Kalambaka, Larissa, Atene (intercity, 4 ore, 2 corse al giorno) e Salonicco (3 ore, 1 corsa al giorno).

Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in Aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura, relax