Isole Greche

Quali sono le isole Greche? Divise in 6 differenti arcipelaghi tra Mar Egeo e Ionio ecco tutte le isole per una vacanza per famiglie, romantica, ricca di relax o chi è alla ricerca della movida.

Le isole greche sono tra i luoghi più belli del Mediterraneo, e grazie ad una fitta rete e linee di traghetti sono tutte raggiungili, anche quelle non dotate di aeroporti. Grazie a questa ottima organizzazione, anche quelle che un tempo erano sperdute e lontane dalle rotte più trafficate dell'Egeo, oggi sono facilmente accessibili.

Se consideriamo sia le isole grandi che quelle più piccole che fanno parte dei vari arcipelaghi, la Grecia conta oltre 6.000 isole, ma di queste solo 277 sono abitate. Sono così tante che se sommiamo la loro superficie, scopriamo che rappresentano un quinto della superficie totale greca. Nel mondo sono considerate uno dei simboli della Grecia. 

Tutte le località

 E' vero che ve ne sono di più belle e meno belle, di più grandi e più piccole, ma tutte sono riconoscibili per il loro territorio, quasi sempre punteggiato da case bianche e blu, che sono i colori dell'architettura tradizionale e della bandiera ellenica. Non dobbiamo però concentrarci solo sul mare, le spiagge o gli appartamenti, gli hotel e i villaggi vacanze. Molte di queste isole conservano grandi memorie di un glorioso passato, e numerosi siti archeologici, su tutti l'isola di Delos, che aggiungono loro un fascino particolare.

Isole della Grecia, gli arcipelaghi

Guardando piu' da vicino, Creta è l'isola più estesa e carica di storia, mentre l’arcipelago delle Cicladi di cui fanno parte ben 56 isole (non tutte abitate), è conosciuto a livello internazionale. Molto note anche quelle appartenenti all’arcipelago del Dodecaneso, che ne annovera 12 principali abitate, oltre a numerose isole minori ed isolotti scarsamente abitati se non del tutto deserti.

Incontriamo poi le isole dell’Egeo orientale, di quello settentrionale e l'arcipelago delle Sporadi, che rappresentano le località per vacanze meno affollate.

Ma vediamoli questi arcipelaghi, con l'intento di fornire una pratica guida per chi vuole programmare una vacanze nella Terra degli Dei e deve orientarsi tra le numerose isole greche. Descrizioni e consigli nascono dalle osservazioni dei tantissimi viaggiatori che negli anni hanno recensito le loro esperienze.

Isole Ionie, le più a ovest tra le isole greche

Nella parte più a ovest della Grecia troviamo le isole Ionie, bagnate dal mar Ionio che le separa dall'Italia. Isole entrate nella leggenda, una su tutte quella di Ulisse: Itaca

Ognuna di esse è riconoscibile per caratteristiche ben distinte, come Zante dove è possibile trovare la spiaggia del Navagio una delle più belle e spettacolari di Grecia se non di tutto il Mediterraneo, oppure Lefkada con le sue distese di sabbia bianca e sue acque turchese. E ancora Corfù, detta anche Kerkyra, meta di tante crociere internazionali e famosa per la sua vita mondana.

Isole Sporadi, atmosfere di altri tempi

L'arcipelago delle Sporadi annovera piu' di 20 tra isole grandi e piu' piccole ma solo 4 sono abitate: Skiathos, Alonissos, Skopelos Skyros.  Insieme a quelle dell'Egeo Nord Orientale, sono le meno battute dal turismo di massa (non hanno l'afflusso di turismo come possono vantare le Cicladi e il Dodecaneso), anche se negli ultimi anni stanno riscuotendo un grandissimo successo tanto da essere presenti nelle rotte delle crociere. Skiathos è sicuramente la più gettonata tanto da esser dotata di un aeroporto internazionale. Anche l'isola di Skyros è dotata di un aeroporto, ma solo per voli interni. Inoltre le isole Sporadi sono comodamente raggiungibili anche dalla citta' di Volos sulla teraferma dove è presente un aeroporto e un porto dove si possono acquistare i biglietti per i vari traghetti. 

Isole del Dodecaneso, da Rodi a Kastellorizo

Per chi pianifica una vacanza tra le isole greche, una delle mete più gettonate è sicuramente un'isola del Dodecaneso. Tra spiagge da sogno e siti archeologici, questo arcipelago accoglie ogni anno visitatori da tutto il mondo, grazie alle crociere, i voli diretti e i traghetti sempre numerosi. Inoltre essendo molte di queste isole lontane dal turismo di massa, rispetto ad altre come Kos, Rodi o Patmos, risultano molto convenienti ed economiche.

Isole dell'Egeo nord orientale, le isole greche meno battute

Se sei alla ricerca di isole dove è possibile incontrare villaggi dove si parla quasi esclusivamente la lingua locale, se vuoi osservare il mare al tramonto e non udire nessun rumore che ti riporti all'atmosfera di citta, sicuramente sei nel posto giusto. La lontananza da grossi centri e aeroporti, ci fa comprendere il motivo che vede queste isole sottratte al cosidetto turismo di massa. Anche questo aspetto, ci fa comprendere perché da queste parti la modernità non ha ancora preso piede .

Vi sono poi, come negli altri arcipelaghi, una serie di isolotti minori scarsamente popolati o addirittura disabitati, con spiagge incontaminate, raggiungibili tramite escursioni organizzate.  È possibile però prenotare anche qui piccole strutture, per lo più appartamenti messi a disposizione dagli abitanti del posto.

Isole Argosaroniche: le isole greche del golfo Saronico

Comprese tra la regione Attica e il Peloponneso troviamo le isole Argosaroniche, che prendono nome rispettivamente dal golfo Saronico e Argolico, ad Ovest del mar Egeo, anche se le isole più occidentali della Grecia sono le Isole Ioniche. Sono il gruppo di isole più vicine alla capitale Atene, tanto che durante il periodo estivo diventano la meta più ambita per gli abitanti della capitale ellenica. Non sono sicuramente "famose" come le isole Cicladi, ma non essendo lontane come Rodi e il resto del Dodecaneso, sono meta prescelta anche del turismo internazionale.

I collegamenti sono il punto forte di questo gruppo di isole, grazie alla presenza di traghetti giornalieri che le collegano con il porto del Pireo. È facile trovare degli alloggi anche senza prenotazione.

Isole Cicladi, le più famose, le più conosciute

Quando si parla di isole greche, ai più vengono in mente le casette bianche, le porte e cupole blu, un villaggio di pescatori con il porticciolo, tramonti da sogno. Visitando le Cicladi si avrà questa sensazione. Si rimane avvolti nel blu e nel bianco. Vicoli, chiese, piazzette, il tutto in uno scenario naturale con gli stessi colori abbaglianti che si ripetono nel mare e nel cielo.

Le isole greche che fanno parte di questo arcipelago sono 56, e come per gli altri arcipelaghi, non tutte sono abitate. Anzi la maggior parte sono disabitate. Le più "famose" o per meglio dire, le più gettonate per le vacanze sono Santorini, vero simbolo delle Cicladi e della vacanza in Grecia, Mykonos forse più mondana di tutto il Mediterraneo, Naxos con le sue spiagge da sogno, Milos l'isola dei colori, Paros ma anche Amorgos e Ios

La scelta è vasta e il consiglio, è quello di visitare certamente quelle più battute dal turismo, spesso anche collegate con un aeroporto, ma di non perdersi certe atmosfere che solo le isole più piccole e meno possono regalare. Oltre al fatto che le prenotazioni in queste isole minori, possono risultare più convenienti in termini economici, senza dover rinunciare ad una bellissima vacanza.

Creta ed Eubea

Dopo un lungo viaggio tra gli arcipelaghi, rimangono le due isole maggiori ovvero Creta e Eubea.

Creta, culla della civiltà minoica, prima luminosa espressione della grande civiltà greca che oltre a regalare delle spiagge incantevoli (non esageriamo a dire tra le più belle al mondo), è ricca di siti archeologici a cominciare dal palazzo di Cnosso,  che ci racconta il mito di Arianna, per finire alle costruzioni veneziane sparse sull'isola.

Eubea è un'isola-penisola, in quanto divisa dalla terra ferma da un istmo che nel suo punto più stretto è largo solo 40 m. Anch'essa è meta turistica, soprattutto per le vacanze dei greci.