Scegli il tuo angolo di Grecia

Isola

Continente

Cerchi solo destinazioni raggiungibili in aereo?

Si

Anche traghetti

Che tipo di vacanza cerchi?

Vacanza per famiglie

Viaggio Romantico

Movida notturna

Movida over 30

Mare, natura e relax

Raggiungere le isole greche con l'drovolante

Dopo i traghetti e gli aerei, un nuovo mezzo di trasporto ti potrà far viaggiare tra le isole greche: l'idrovolante.

È una notizia fresca, ma il Ministero del turismo greco ci stava lavorando da anni: tra pochi mesi verranno inaugurati i primi percorsi per raggiungere le isole della Grecia in idrovolante.

Al momento la flotta è molto ridotta ma il progetto punta a creare una rete di collegamenti super efficiente. Dopo aver immunizzato la maggior parte delle sue isole, la Grecia mette in campo un’altra interessante proposta per il rilancio del suo turismo.

Quali isole greche si raggiungeranno in idrovolante e quando

Finalmente la società Grecian Air Seaplanes ha ricevuto il via libera dal Ministero del turismo della Grecia per operare voli in idrovolante e collegare la terraferma alle centinaia di isole che costellano il Mar Egeo e Ionio, meta del turismo italiano, europeo e mondiale. La svolta, sembra paradossale, è stata data anche grazie alle restrizioni dovute al Covid-19: ridurre i tempi di viaggio e il numero di tappe rappresenta un minor rischio di contagio per i turisti e per gli stessi abitanti delle isole.

Quando inizierà il servizio

La data precisa non è stata ancora annunciata (seguici, aggiorneremo l'articolo appena verranno diffuse nuove informazioni), ma la cosa certa è che il servizio di idrovolanti tra le isole greche non sarà attivo nei prossimi mesi estivi. Stando alle fonti governative, il servizio però sarà attivo a partire da settembre e con 3 aeromobili da 19 posti ciascuno, che collegheranno i porti marittimi del versante ionico nella Grecia occidentale

Prime rotte verso le isole ionie

Come ben sappiamo però le isole, anche nel versante dello Ionio, sono numerose; per cui quali saranno le prime fortunate che potranno contare su questo servizio? Al momento questa notizia non è ancora trapelata. Di certo i porti che adegueranno in fretta la loro struttura all’accoglienza di un idrovolante saranno quelli che beneficeranno di questo enorme vantaggio. 

L'ipotesi potrebbe essere quella di attivare il servizio di idrovolanti per le isole ionie che raccolgono un bacino di turisti più ampio ovvero Corfu, Zante, Cefalonia e Lefkada. Ma non è detto che isole minori e più lontane dal turismo di massa, possano fdar parte delle rotte degli idrovolanti tra le isole greche, in modo da aumentare il flusso di turisti.

Dopo le ionie idrovolanti anche per Cicladi, Dodecaneso e Creta

Come avviene da anni nei paradisi tropicali fuori continente, gli oltre 16.000 km di costa greca verranno pian piano collegati con le rotte degli idrovolanti. Il progetto complessivo mira infatti a creare una rete di 150 “vie d’acqua” entro il 2026. Queste rotte, oltre a raggiungere la terraferma, collegheranno anche le isole tra di loro per permettere un più rapido transito di turisti: il classico "Hopping Island" potrà essere pianificato non solo con i traghetti da anche con gli idrovolanti.

Le nuove rotte verranno stabilite anche in base ai porti delle isole che otterranno la licenza per raggiungere in idrovolante le Cicladi, Creta, le Sporadi e il Dodecaneso. Molto probabilmente gli idrovolanti offriranno anche altri servizi come voli charter, trasporto di emergenza e cargo.

Ad ogni modo, per l’estate 2021 non sarà ancora possibile beneficiare di questo servizio di idrovolante: bisognerà quindi affidarsi ancora alle classiche compagnie di volo, controllando periodicamente le offerte di volo per le isole greche, e i voli interni o i traghetti di collegamento per le isole più piccole.

Rotte Italia-Grecia: possibili viaggi in idrovolante anche da casa nostra

Dato che i primi collegamenti in idrovolante per le isole greche riguarderanno il versante del Mar Ionio, è lecito pensare che qualche novità possa includere anche le nostre coste, in particolare quelle della Puglia e della Calabria, che distano pochi km dalle isole ionie.

Secondo alcuni rumors, pare che alcuni progetti di idrovolanti italiani, diversi da quello di cui abbiamo appena parlato, siano in cantiere da almeno un paio d’anni: naturalmente in questo caso anche i porti italiani interessati da questa nuova forma di collegamento dovrebbero adeguare la loro struttura. Che sia questa l’estate giusta per raggiungere le isole della Grecia in idrovolante anche dall’Italia?